Modigliani tra Fattori e le figure della modernità, incontro a Villa Mimbelli

L'iniziativa prevede anche la presenza di costumi storici ottocenteschi

compelanno modì
Amedeo Modigliani
Share

LIVORNO – “Modigliani: dalla Livorno di Fattori alle figure della ‘modernità’ nell’Europa prebellica fra Parigi, Monaco, Berlino, Zurigo” è il titolo dell’iniziativa promossa dal Comitato Livornese per la promozione dei valori risorgimentali in programma per domenica 5 gennaio (ore 16.30) a Villa Mimbelli (Sala degli Specchi – Museo Civico Giovanni Fattori).

Dedicata ad Amedeo Modigliani, l’iniziativa propone un momento che unisce narrazione, poesia e musica in costumi storici ottocenteschi. La ricostruzione storico artistica a cura di Pierfernando Giorgetti, ricorderà la posizione storica che ebbe Giovanni Fattori, maestro di Modigliani, di fronte all’impressionismo, entro un quadro di confronto con la cultura francese e tedesca del secondo Ottocento.

Verrà affrontato anche il tema della “linea” tanto caro a Modigliani e che si rivelerà già presente nell’aspro scontro che opponeva la “macchia” e gli impressionisti ai canoni ufficiali accademici che escludevano dalle mostre immortali capolavori.

L’ingresso è gratuito.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*