Moby Prince. Rispoli: “Il 10 aprile esponiamo qualcosa di rosso”

A causa del Coronavirus non si terranno le ceebrazioni pubbliche

moby prince le celebrazioni in fortezza nuova
Commemorazione Moby Prince 2019. Foto: Gianluca Donati
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Il 10 aprile ricorre l’anniversario della tragedia del Moby Prince (saranno 29 anni) e quest’anno tutte le iniziative legate alle celebrazioni sono saltate causa Coronavirus: “Ma questo non può impedirci di ricordare, commemorare e chiedere che finalmente anche alla luce delle conclusioni della Commissione di inchiesta del Senato si faccia finalmente giustizia – scrive in una nota Loris Rispoli, presidente di “Io sono 141” – Personalmente non posso e non voglio esimermi dalla presenza al porto quel giorno, sarò ugualmente all’Andana degli Anelli a leggere i nomi delle vittime e a gettare la rosa in mare, lo farò accompagnato dal sindaco di Livorno Luca Salvetti che rappresenterà non solo la città di Livorno, ma tutte le amministrazioni colpite dalla Strage”.

Alle ore 11 sarà istallato sulla facciata del Comune uno striscione che ricorda la strage;
alle ore 15 all’Andana degli Anelli Rispoli leggerà i nomi delle vittime e getterà, sempre con la presenza di Luca Salvetti e Francesco Gazzetti, la rosa in mare.

Sulla Pagina Facebook: “Abbiamo lanciato due iniziative, la prima una “mascherina” che ricorda (si trova sotto la dicitura iosono141) e la seconda un invito a tutti i cittadini di Livorno, ma non solo, di esporre qualcosa di rosso a finestre balconi, un modo per partecipare e per chiedere con forza con i familiari delle vittime che dopo 29 anni si inizi un percorso giudiziario che scriva pagine di verità e giustizia”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*