Milano. Il tenore Juan Diego Florez alla Scala nei panni di Orfeo

Versione completamente rinnovata dell'opera "Orfeo e Euridice"

Juan Diego Florez
Juan Diego Florez
Share
  • di Giulio Bartalucci:

MILANO – Da oggi, 24 febbraio, al 17 marzo il tenore peruviano di fama interraziale Juan Diego Florez, delizierà il pubblico scaligero in una delle più belle interpretazioni dell’anno nei panni di Orfeo, nell’opera lirica “Orfeo e Euridice” (Christoph Willibald Gluck).

L’opera ispirata all’omonima tragedia greca, che narra dell’amore infelice tra i due protagonisti, approda quest’anno alla Scala per la prima volta, in modo quasi sorprendente, nella versione francese. L’opera che porta la tradizione del melodramma italiano del Settecento in tutta l’Europa, rivive nel grande palco milanese in una versione rinnovata, che offre una diversa prospettiva all’ascolto.

Dal Settecento in poi la voce del protagonista subisce notevoli variazioni, passando attraverso le calcolate voci di contralto e mezzosoprano per sbarcare alla voce tenorile del grande interprete Juan Diego Florez. Le caratteristiche canore del tenore si adattano appieno ai registri musicali del ruolo che andrà a ricoprire. L’estensione vocale del cantante, famosissimo per i suoi sensazionali “do di petto”, si conforma perfettamente con il ruolo drammatico che andrà a interpretare, che richiede quei difficili fraseggi caratteristici di un’opera tipicamente settecentesca.

Florez è di fatti il primo, e per il momento, l’unico della nuova leva di tenori rossiniani, ad aver inciso l’Orphèe et Euridice. Il tenore ha debuttato alla Scala nell’Armide di Gluck a 23 anni e ha raggiunto l’apice della carriera artistica nell’opera di Donizzetti La Fille du règiment, aggiudicandosi per l’aria “Ah mes amis”, il titolo del “nuovo erede di Pavarotti”.

Rappresenta sicuramente il punto di riferimento del belcanto italiano del momento attuale. Per gli amanti della musica lirica e del teatro si prospetta un’occasione importante, uno degli appuntamenti da non perdere della stagione scaligera 2018.

I biglietti possono essere acquistati sul sito internet ufficiale della scala di Milano e su TicketOne. In conclusione un evento imperdibile bussa alle porte del teatro milanese: un’opportunità unica e irripetibile che porta la firma del regista John Fulljames e segna il ritorno sul grande palco di una delle voci tenorili più potenti dei nostri tempi.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*