“Luci di Livorno”, la nostra città in oltre 100 emozionanti immagini

In mostra le opere del fotografo di fama mondiale George Tagte

luce di livorno la mostra fotografica di george tatge
Una delle fotografie in mostra scattate da George Tatge
Share

LIVORNO – Il Museo della Città ospita un evento molto importante, si tratta della mostra fotografica dal titolo “Luci di Livorno” che prevede un centinaio di scatti firmati da George Tatge, fotografo di fama internazionale che ha prodotto vari volumi dedicati alle città italiane.

La mostra curata da Stefania Fraddanni, promossa da Fondazione Livorno e organizzata da Fondazione Livorno – Arte e Cultura, con la collaborazione del Comune di Livorno, sarà inaugurata il 26 settembre alle ore 18 e resterà aperta fino al 6 gennaio.

Le opere

L’esposizione propone immagini di Livorno rivisitate con un format inedito e affascinante che solo lo sguardo acuto dell’artista italo-americano nato a Istanbul, combinato alla generosità del suo banco ottico 13x18cm Deardorff, poteva cogliere. Il porto, il mare, spaccati identitari, tracce di antiche glorie, ma anche dignitosi condomini del vivere quotidiano e radicate abitudini popolari si alterneranno in una sequenza di immagini mai lasciate al caso.

L’artista

Tatge è arrivato dagli Usa giovanissimo per fare il giornalista a Roma e poi ha vissuto dodici anni a Todi. Approdato successivamente a Firenze, per 16 anni ha svolto il ruolo di direttore alla Fratelli Alinari. Continua con questo volume la sua ricerca metafisica ed il suo percorso di approfondimento professionale e umano attratto dalle città italiane. Uno scrigno suggestivo e senza fondo che lui reinterpreta artigianalmente con l’esperienza di una cultura senza confini e la manualità caparbia di un mestiere capace di resistere agli ammiccamenti e alle scorciatoie della tecnologia.

“Luci di Livorno” sarà aperta anche durante “Il senso del ridicolo“, il festival dedicato all’umorismo, che si terrà nel quartiere Venezia dal 27 al 29 settembre.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*