L’opera buffa “Il barbiere di Siviglia” sul palco del Cral-Eni

Un omaggio ai 150 anni dalla morte del compositore Rossini

il barbiere di siviglia
Maria Salvini (Rosina) e la compagnia di canto
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Dopo la musica, la prosa e il cabaret, la Compagnia Nuovo Spazio Teatro propone l’appuntamento con l’operetta. Lo scorso anno grande successo con “Il paese dei Campanelli”, quest’anno, sul palco del Cral Eni arriva “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, melodramma buffo in due atti che ha debuttato domenica 21 al Teatro Pacini di Pescia. L’appuntamento è per sabato 3 alle ore 21 e domenica 4 alle ore 17 al Cral-Eni (viale Ippolito Nievo, 38).

“Si tratta dell’opera più famosa del compositore – ha detto Franco Bocci, organizzatore dell’allestimento – abbiamo scelto Rossini perché quest’anno ricorre il 150esimo anniversario dalla morte e perché fu molto amato dai livornesi“.

La storia è divertente e ruota attorno ai personaggi del ricco Conte d’Almaviva, di Rosina, una popolana di cui lui è innamorato, e di Don Bartolo anziano tutore di Rosina intenzionato a sposarla. Il Conte, per conquistare il cuore della giovane, assume false identità (quella di un soldato ubriaco e di un maestro di musica), anche grazie all’aiuto del barbiere Figaro, “factotum” nella casa di don Bartolo. Chi tra il Conte e don Bartolo avrà la meglio?

La produzione messa in scena da Nuovo Spazio Teatro, in collaborazione con la Compagnia Lirica Livornese, vedrà la partecipazione di un cast composto da giovani promesse, molte delle quali provengono dal laboratorio del Teatro Goldoni, sotto la direzione al pianoforte di Angela Panieri.

Nel ruolo di Figaro troviamo il baritono Franco Rossi, Rosina sarà interpretata dal soprano livornese Maria Salvini, di recente interprete del ruolo di Dhia nell’Iris di Mascagni al Teatro Goldoni, il Conte d’Almaviva sarà il tenore Nicola Vocaturo, Don Bartolo il baritono Alessandro Martinello, Don Basilio il basso Alessandro Ceccarini, la cameriera Berta sarà il mezzosoprano Valeria Filippi, il baritono Massimo Dolfi sarà Fiorello. Completano il cast Franco Bocci nel ruolo dell’Ufficiale, il Coro della Compagnia Lirica Livornese composto da 8 elementi e il balletto ABC Danza Livorno diretto da Michela Gazzarri, sul palco 12 ballerini. I costumi sono curati dalla Costumeria Panciatici di Livorno.

“Lo spettacolo del sabato – ha sottolineato Simonetta Del Cittadino, direttore artistico di Nuovo Spazio Teatro – sarà dedicato a Luigi Carletti, fondatore della Compagnia negli anni ’70. Ha dato la vita per il teatro, era la sua passione”.

L’opera completa, avrà una durata di poco più di due ore, compreso l’intervallo.

Biglietti: 12 euro intero, 10 euro ridotto (soci Nuovo Spazio Teatro), 5 euro ridotto (scuole). I posti sono numerati. Per info e prenotazioni: 3393422139. I biglietti possono essere acquistati giovedì 1 e venerdì 2 febbraio dalle 17 alle 19 presso il botteghino del Teatro Cral-Eni.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*