L’hip hop di Willie Peyote sul palco del The Cage

Questa sera invece interamente dedicata alla musica blues

Willie Peyote
Willie Peyote

LIVORNO – Nuovo appuntamento con la musica al The Cage, questa sera, venerdì 1, sul palco del Teatrino di via del Lazzeretto un tuffo nel blues con The Ecoplaying, Mk5, Mundoo, Maf14, Wild Rush, capitanati dai batteristi della scuola Bartorelli Drum, e poi ancora i Black Tunes di Martina Salsedo con Leandro Bartorelli, Gerard Grooveman, Ricky Portera, Mimmo Camporeale, Claudio Fabiani, Graziano Romani e Max Marmiroli. Infine, saliranno sul palco anche la band delle “Sfingi” e la O.S Jazz band di Lucca. Ad aprire la serata gli allievi della scuola di batteria del batterista Leandro Bartorelli. La notte del teatrino proseguirà con il consueto appuntamento con Orto Cage e le selezioni musicali di Matteino Dj. Si parte dalle ore 20.30. Ingresso 5 euro entro l’una, 8 euro dopo.

Domani, sabato 2, invece arriverà Willie Peyote con il nuovo album “Sindrome di Tôret“, uscito il 6 ottobre. L’intero disco affronta il tema della libertà d’espressione e dei suoi limiti, in un’epoca in cui questa è profondamente cambiata a causa della tecnologia. Schietto, asciutto, tagliente, le liriche di Willie Peyote ne fanno un vero e proprio cantautore moderno, pronto a mostrare le realtà intrecciate del mondo, delle relazioni, delle pulsioni, anche più fastidiose da accettare, con nichilismo raffinato. Gli arrangiamenti dei suoi album strizzano l’occhio al mondo live-rock, a seguire una scia che ci riconduce alle origini dell’artista torinese, che si affaccia alla musica misurandosi con il punk-rock, prima di consolidarsi definitivamente tra le figure più interessanti e piene di identità creativa nella scena hip hop nazionale. Apertura The Cage ore 22, inizio concerto ore 23. Ingresso 10 euro + prevendita.

Per il concerto di Willie Peyote prevendite fortemente raccomandate, i biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria del The Cage senza costo di prevendita o online qui.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*