Leone d’oro alla carriera per Tan Dun

di Diletta Fallani

VENEZIA- Leone d’oro alla carriera del 61. Festival Internazionale di Musica Contemporanea è per il Maestro Tan Dun, fra i pochi compositori del panorama contemporaneo a diventare fenomeno popolare con 15 milioni di visualizzazioni su You Tube per la sua Internet Symphony e con il premio Oscar per la colonna sonora del film di Ang Lee La tigre e il dragone.

Stasera al Teatro alle Tese alle ore 20.00 Tan Dun dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nell’esecuzione di Secret of Wind and Birds, The Tears of Nature e Concerto for Orchestra. Tre brani composti dallo stesso Tan Dun, mai eseguiti in Italia, e che esprimono il suo ideale di musica organica “in simbiosi con l’ambiente, nella quale elementi naturali come acqua, pietre, oggetti di carta e di ceramica interagiscono con i tradizionali strumenti dell’orchestra”, come recita la motivazione del premio. La cerimonia di premiazione e il concerto saranno trasmessi in diretta su Rai Radio3.

Per chi non lo conoscesse, Tan Dun è un compositore cinese da anni residente a New York,  tra gli autori di generazione più recente che meglio ha saputo realizzare una sintesi tra tradizione cinese (è stato musicista dell’Opera di Pechino), avanguardia europea e mainstream statunitense. La musica di oggi, secondo il maestro, non si svolge tanto tra avanguardia o tradizione, tra occidente o oriente, né tra semplicità o complessità: è un percorso verso la riconciliazione di un proprio personale passato e presente, alla ricerca delle radici umane. E’ musica per e sugli uomini. Come il trittico di brani scelto per il Festival della Biennale evidenzia.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*