“LeggerMente”: 12 incontri letterari nel parco di Villa Fabbricotti

Un denso calendario con personaggi del campo culturale nazionale

leggermente incontri letterari
Foto: G. Donati
Share

Pubblicato ore 19.00

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Sabato 29 agosto alle ore 18.30 partirà l’evento “LeggerMente”, il primo di 12 incontri che si svolgeranno dal 29 agosto al 22 settembre e che si terranno all’aperto, nello spazio del parco di Villa Fabbricotti, adiacente alla Biblioteca Labronica nel rispetto delle prescrizioni anti covid.

Un denso calendario che proporrà personaggi nel campo culturale nazionale, intervistati e introdotti da altrettanti esponenti della cultura cittadina. Gli incontri si svolgeranno dalle 18/18.30 alle 20.00, sarà possibile usufruire anche del punto ristoro della Villa, che collaborerà all’iniziativa, e dove sarà possibile spostare l’incontro letterario in caso di maltempo.

“LeggerMente” è organizzata dalla Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Intinera Progetti e Ricerche, e il Chioschino di Filippo Brandolini, con la preziosa collaborazione della Feltrinelli di Livorno dell’Associazione Livorno Città Filosofica. A illustrare alla stampa il progetto, c’era l’assessore alla Cultura Simone Lenzi assieme ad Andrea Berti direttore della libreria Feltrinelli Livorno, e Cecilia Caleo bibliotecaria e operatrice culturale.

Ed è l’assessore che per primo ha preso la parola: “Anche questa è una di quelle iniziative cui avremmo dovuto assistere qualche mese fa, ma per gli ovvi motivi che ben conoscete, è stata ritardata, però siamo riusciti a recuperarla, quasi nella sua totalità. Tengo particolarmente a questo progetto perché è cresciuto negli anni e secondo me crescerà ancora; stiamo già iniziando a progettare la prossima edizione, a Livorno manca un festival letterario, “LeggerMente” è il nucleo da dove partire per realizzare qualcosa di più grande. Il programma di quest’anno è davvero ricco e di grande valore. Bisogna essere particolarmente grati ai gestori del Chioschino, perché hanno rianimato questo parco, facendone un luogo d’incontri; la stessa cosa sta avvenendo nel parco dell’Odeon”.

Dopo ha preso parola Andrea Berti per illustrare il programma completo.

Sabato 29 agosto ore 18.30

Giampaolo Simi: “I giorni del giudizio” – Edizioni Sellerio. Introduce: Carlo Neri.

Giampaolo Simi: Perfetto osservatore della realtà contemporanea. È scrittore, giornalista e sceneggiatore di serie come RIS e Crimini. Tradotto in Francia e in Germania, ha vinto numerosi premi ed è ormai un nome di punta della casa editrice Sellerio. Il suo ultimo romanzo, scritto con Piera degli Espositi, è L’estata di Piera (Rizzoli, 2020).

Carlo Neri: Attore. Vive a Livorno, dove lavora per valorizzare i luoghi della cultura, rendendoli più attrattivi, fruibili e accessibili.

Martedì 1 settembre ore 18.30

Veronica Galletta: “Le isole di Norman” – Incursioni Italo Svevo Editore. Introduce: Viola Lo Moro

Veronica Galletta: Siciliana di nascita e livornese di adozione, laureata in ingegneria civile idraulica. Con le isole di Norman pubblicato da Incursioni Italo Svevo ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2020.

Viola Lo Moro: Nata a Roma è laureata in letteratura moderna e contemporanea e specializzata in letterature comparate. È una delle socie della libreria delle donne di Roma, Tuba, della quale cura la programmazione. È, insieme ad altre, ideatrice e organizzatrice del festival delle scrittrici InQuiete.

Mercoledì 2 settembre ore 18.30

Nadia Terranova: “Come una storia d’amore” – Giulio Perrone Editore. Introduce: Simone Lenzi.

Nadia terranova: Docente della scuola del libro a Roma, con i suoi due primi romanzi: “Gli anni al contrario” e “Addio Fantasmi” (editi da Einaudi) ha conquistato il pubblico e la critica, vincendo numerosi premi. È tradotta in Europa e negli Stati Uniti, nel 2019 ha raggiunto la finale del Premio Strega. La sua raccolta di racconti “Come una storia d’amore” è appena uscita per Giulio Perrone editore. La raccolta si compone di nove racconti e di una lettera, tutti dedicati alla città in cui vive e lavora, Roma.

Giovedì 3 settembre ore 18.30

Alessandro Raveggi: “Grande Karma. Vite di Carlo Coccioli” – Edizioni Bompiani. Introduce: Simone Lenzi.

Alessandro Ravveggi: Insegna letteratura alla New York University e scrive numerose riviste letterarie nazionali e internazionali. Autore di un romanzo “Nella vasca dei terribili Piranha” (Effigie 2012) e di numerose raccolte di racconti e poesie, in “Grande Karma” racconta le mille vite dello scrittore livornese Carlo Coccioli attraverso un lungo viaggio che tocca Livorno, Firenze, Parigi, e Messico. Quest’anno ricorre il centenario della nascita di Carlo Coccioli avvenuta a Livorno il 15 maggio 1920.

Lunedì 7 settembre ore 18.30

Andrea Pennacchi: “Pojana e i suoi fratelli” – Edizioni People.

Giuseppe Civati: “Una meravigliosa posizione” – Edizioni People

Emiliano Pagani, Bruno Cannucciari: “Stagione di caccia” – Edizioni Tunué

Introduce: Virginia Tonfoni.

Andrea Pennacchi: Attore teatrale, attore cinematografico, drammaturgo e personaggio televisivo italiano. Dal 2018 è ospite fisso della trasmissione “Propaganda Live” con i monologhi del suo personaggio, il “Pojana”.

Giuseppe Civati: Politico, saggista e blogger italiano, fondatore e primo segretario di “Possibile”, deputato dal 2013 al 2018. Con Stefano Catone e Francesco Foti fonda People una casa editrice con una missione: raccontare e indagare il cambiamento nella società.

Emiliano Pagani: Inizia la sua carriera di fumettista nel 1991 collaborando con il Vernacoliere. Ra i suoi lavori: Famiglia Quagliotti, Don Zauker, X-Nerd – Eroi di pace, Nirvana, Slobo & Golem, Nirvana leaks. È del 2017 Kraken e del 2019 Stagione di caccia pubblicati per Tunué.

Bruno Cannucciri: Esordisce come autore di fumetti sulla rivista Comic Art, dal 1988 collabora con la rivista Lupo Alberto realizzando la serie umoristica “Winny” oltre a collaborare con “Silver” alla realizzazione delle storie del personaggio di Lupo Alberto realizzandone anche le tavole autoconclusive del personaggio. Nel 2017 ha pubblicato il romanzo grafico “Kraken”, edito da Tunué seguito, nel 2019, da Stagione di caccia.

Virginia Tonfoni: Giornalista e fumettista nata a Livorno. Ha firmato per Il Manifesto, Il Fatto e Fumettologia. Nel 2017 ha pubblicato per BAO publishing la graphic novel Violeta – Corazon maldito (con Alessio Spataro).

Martedì 8 settembre ore 18.30

Marco Ferrari: “L’incredibile storia di Antonio Salazar, il dittatore che morì due volte” – Edizioni Laterza. Introduce: Simone Lenzi.

Marco Ferrari: Giornalista e autore televisivo italiano, è saggista e scrittore di numerosi romanzi. Con la sua ultima opera pubblicata da Laterza, ci racconta gli ultimi anni tragici e surreali, del regime portoghese di Antonio Salazar.

Giovedì 10 settembre ore 18.30

Alice Cappagli: “Ricordati di Bach” – Edizioni Einaudi. Introduce: Alessandro Rizzacasa.

Alice Cappagli: Livornese, ha suonato il violoncello nell’orchestra del teatro alla Scala per 37 ani. Dopo il grande successo di “Niente caffè per Spinoza”, Alice Cappagli torna a raccontarsi con “Ricordati di Bach” dove rievoca gli anni di studio all’istituto Mascagni di Livorno. Un romanzo che ha molto di autobiografico, perché anche Cecilia. La protagonista del romanzo, suon il violoncello e fare musica per lei è il solo modo di vivere che conosce.

Alessandro Rizzacasa: Presidente dell’Associazione Livorno Città Filosofica, promuove, progetta e organizza iniziative culturali di promozione sociale.

Venerdì 11 settembre ore 18.30

Chiara Sfregola: “Signorina” – Fandango Libri. Introducono: Andrea raspanti e Cecilia Caleo.

Chiara Sfregola: Scrittrice e produttrice di serie TV, si occupa di femminismo e questioni Lgbtql+. Il suo ultimo romanzo, edito da Fandango Libri, a metà tra saggistica e memoir, è un’interessante riflessione su cosa è stato e cosa sta diventando il matrimonio-

Cecilia Caleo: Bibliotecaria e operatrice culturale, svolge attività di promozione alla lettura e laboratori sulla costruzione dell’identità di genere e valorizzazione delle differenze.

Giovedì 17 settembre ore 18.00

Emiliano Dominici: “Gli anni incerti. Canzone di fine millennio” – Edizioni effequ. Introduce: Francesca Detti. Letture a cura di Alessandra Falca.

Emiliano Dominici: È nato a Livorno il 22 giugno 1969, come i protagonisti del suo romanzo. Traduttore e insegnante di inglese, ha lavorato in teatro come regista e autore di testi, ha pubblicato numerosi racconti e romanzi. A solo un anno dall’uscita del suo ultimo romanzo “L’antipatica”, edito da Valige Rosse, con cui si è fatto conoscere al grande pubblico, torna a presentare la sua nuova opera, nel giorno stesso dell’uscita del libro.

Francesca Detti: Filmaker, docente della Scuola Internazionale di Comic. CO-fondatore de I Licaoni Digital Studio, la casa di video produzione indipendente livornese specializzata in storytelling cinematografico.

Alessandra Falca: Cantautrice, attrice teatrale, musicista. Falcabooks è il suo account di Istagram dove recensisce (quasi) tutto ciò che legge.

Venerdì 18 settembre ore 18.00

Marco Marmeggi: “2146” – Einaudi Ragazzi. Introduce: Virginia Tonfoni.

Marco Marmeggi: Vive all’isola d’Elba ed è docente di scuola secondaria di primo grado. Si occupa di progetti educativi per adolescenti e percorsi formativi realizzati all’interno dell’Associazione Diversamente Marinai. Il mare è il protagonista assoluto del suo primo romanzo per ragazzi.

Sabato 19 settembre ore 18.00

Sacha Naspini: “Nives!” – Edizioni E/o. Introduce: Enrico Pompeo

Sacha Naspini: Nato a Grosseto nel 1976, collabora come editor e art director con diverse realtà editoriali. È autore di numerosi racconti e romanzi. Tradotto in tutto il mondo (Stati Uniti, Canada, Turchia, Corea, Cina oltre a numerosi paesi europei), da anni si sta affermando come uno degli autori più interessanti della scena letteraria nazionale. Scrive per il cinema e la tv.

Sacha Naspini: Arriva a Livorno a presentare la sua ultima opera, in uscita, a settembre per Edizioni e/o-.

Enrico Pompeo: Lavora come insegnate di italiano, storia e geografia in una scuola media della sua città natale, Livorno. Ha pubblicato due romanzi ed è ancora convinto che i libri possano cambiare il mondo.

Martedì 22 settembre ore 18.00

Marco Malvadi: “Il borghese pellegrino” – Sellerio Edizioni. Introduce: Mauro Zucchelli.

Marco Malvadi: Laureato in Chimica, presso l’Università di Pisa, dove vive, è autore di una delle serie di maggior successo degli ultimi anni, la serie de “I delitti del BarLume”, iniziata nel 2007 con “La briscola in cinque” (Sellerio) e approdata anche in tv con lo stesso successo. a distanza di anni dal suo primo romanzo, pubblica ancora con Sellerio editore e diverte, appassiona e convince come la prima volta. Con “Il borghese pellegrino” ritorna Pellegrino Artusi, padre della gastronomia italiana.

Mauro Zucchelli: giornalista.

Informazioni

Villa Fabbricotti: 0586824511. Chioschino di Filippo Brandolini: 3339857951. livorno@lafeltrinelli.it – mgiovannetti@tinera.info.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*