L’Arte non si ferma e Uovo alla Pop lancia una “call” per una mostra virtuale

Tutto il ricavato andrà alla Terapia Intensiva di Livorno

uovo alla pop lancia una call per una mostra virtuale tomorrow's wall
Share

Pubblicato ore 13:12

LIVORNO – Il coronavirus ha fermato tutto, gli street artist non scendono in strada ma le mani e il cuore restano in fermento, pertanto le ragazze di Uovo alla Pop hanno deciso di chiamare a raccolta gli street artist e i pittori per creare una grande mostra virtuale che vedrà un vernissage online con una cornice e un brindisi asettici.

Le Uovas lanciano una “call” con la selezione di 40 opere come richiamo ai giorni della quarantena, 40 opere messe all’asta per la vendita a non più di 300 euro l’una e tutto il ricavato sarà donato per acquistare gli strumenti della terapia intensiva dell’Ospedale di Livorno.

“Invitiamo gli artisti che raccolgono la nostro call a mandare l’opera entro e non oltre il 21 marzo, primo giorno di primavera alle ore 12 – scrivono le ragazze sulla pagina Facebook della Galleria – l’opera o bozzetto sarà poi inserita digitalmente in una parete reale per dare l’idea grafica del muro che sarà. ‘Tomorrow’s walls’ è una reazione al tempo di stasi imposto dalla pandemia, un modo per far girare la street art nei canali virtuali, per incontrarsi ancora, per immaginare un futuro libero, per donare”.

L’opera va inviata a uovoallapop@gmail.com entro e non oltre le 12 di sabato 21.03.20, provvista di autore tecnica dimensione e costo – in jpg o pdf, deve raccontare la visione di un muro post virus, tomorrow’s wall.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*