“Lanterne magiche”: gli studenti incontrano il cinema

Proiezioni, momenti di discussione e laboratori per tutte le scuole

lanterne magiche
Da sinistra: Banchini, Belais, Moggi, Bracci e De Velo (Cred). Foto: Valeria Cappelletti
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Un progetto per avvicinare i ragazzi di tutte le scuole cittadine al cinema, per sviluppare in loro il pensiero critico e una riflessione verso ciò che guardano. È questo l’intento di “Lanterne magiche: lo sguardo narrante” coordinato da Leonardo Moggi e inserito nel programma “Scuola-Città 2017/18”. Il progetto, realizzato dal CRED (Centro Risorse Educative e Didattiche) insieme a Circolo del cinema Kinoglaz, ufficio Cultura del Comune e Regione Toscana, vede la collaborazione delle sale cinematografiche “Centro Artistico Il Grattacielo” e “4 Mori”.

Quattordici appuntamenti, quattordici proiezioni nei cinema “4 Mori” e “Centro Artistico Il Grattacielo”, dal 13 novembre al 24 marzo con tanti titoli diversi che spaziano dall’animazione come “Pets – Vita da animali” a pellicole sul bullismo fino a opere più impegnate come il bellissimo “Il diritto di contare“, “Famiglia all’improvviso” o “Lion – La strada verso casa“.

lanterne magiche
Un momento della conferenza stampa. Foto: Va.Cap.

Il progetto però non riguarda solo la proiezione dei film, si sviluppa in varie fasi: “Per prima cosa abbiamo organizzato un programma di incontri con gli insegnanti che si sono svolti a ottobre – ha detto Raffaello Gaimari del Circolo Kinoglaz – incentrati sull’analisi dei film che saranno poi proiettati nelle sale per i ragazzi. Nel corso degli incontri i docenti hanno potuto commentare gli aspetti tematici ed estetici dei film. La seconda fase prevede la proiezione dei film nel cinema con le classi e l’ultimo passo è la discussione in aula”. A svolgere il ruolo di tutor e ad andare nelle classi per parlare delle pellicole viste sarà Paolo Banchini, rappresentante del Cinema “4 Mori”.

Tra gli appuntamenti anche due proiezioni in collaborazione con l’ANPPIA, una delle quali dedicata alla “Giornata della Memoria”, un momento fondamentale di confronto tra i giovani di oggi e quelli di ieri e una riflessione sulla storia, dal 22 al 26 gennaio, con “Il viaggio di Fanny“.

Oltre ai film, “Lanterne magiche: lo sguardo narrante” prevede anche una serie di laboratori e incontri con esercitazioni pratiche rivolte agli studenti tenuti da professionisti del settore e workshop, nello specifico: laboratori di produzione audiovisiva per la scuola primaria e scuola media, sui mestieri del cinema per far comprendere ai ragazzi che questa arte non si basa solo sulla figura dell’attore e del regista, un laboratorio dedicato al trucco di 8 ore e uno sonoro di 6 ore. Per quanto riguarda i workshop, saranno a cura di I Licaoni e di Shooting Film. I corsi si terranno principalmente presso Il Grattacielo.

“Il cinema – ha detto Francesci Belais, assessore alla cultura – è l’arte che attrae di più i ragazzi e a volte riesce a raggiungere obiettivi e a formare molto di più di quello che potrebbe fare un libro di storia, di grammatica o di matematica. Veder chiudere un cinema e trasformarlo in garage o negozi mi crea molto dolore, quindi riuscire a portare la cultura del cinema tra i giovani è un modo per sperare sempre di più che i cittadini scelgano di incontrarsi per vedere un film piuttosto che stare davanti alla televisione”.

Lo scorso anno furono oltre 3mila gli studenti livornesi che parteciparono al progetto, furono coinvolti 46 docenti oltre agli accompagnatori e 63 le classi. Chiunque tra gli insegnanti volesse prenotare le proiezioni, può farlo attraverso il sito del progetto cliccando qui.

Per consultare il programma delle proiezioni clicca qui.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*