L’affascinante storia di Villa Trossi raccontata in un libro. Presentazione online

Documenti e immagini inediti custoditi in archivi pubblici e privati

chiusura anticipata
Villa Trossi
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Le vite dinamiche di donne colte e intraprendenti che si snodano tra varie città europee e che portano alla Livorno di fine Ottocento, alla villa ricca d’arte di Ardenza: Villa Trossi, sono al centro del libro illustrato “Villa Trossi. Storia di una dimora livornese e delle sue famiglie” (Astarte Edizioni, Pisa) di Anna Ventimiglia.

Il volume verrà presentato oggi, 26 novembre, alle ore 19 sulla pagina Facebook della Fondazione Trossi-Uberti. Interverranno Denise Ulivieri, Veronica Carpita e Anita Paolicchi per Astarte Edizioni.

Il lavoro di ricerca, condotto dalla studiosa per la sua tesi magistrale, ha riportato alla luce documenti e immagini inediti custoditi in archivi pubblici e privati. Non solo dunque si presentano le novità circa la storia dell’edificazione della dimora, oggi sede della Fondazione Trossi-Uberti dai cognomi degli ultimi proprietari, ma si delinea una avvincente narrazione, fino ad oggi ignota, sulle vicende delle famiglie Coventry e Santasilia che questa villa vollero costruire.

Oltre alle numerose immagini di corredo, il volume contiene un contributo di Denise Ulivieri, docente di Storia dell’architettura all’Università di Pisa, una prefazione del Presidente della Fondazione Gianfranco Magonzi e una postfazione dedicata al mecenatismo di Corinna Trossi e Dino Uberti scritta dalla Direttrice Veronica Carpita.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*