La storia di Eugenia, transgender livornese nell’Australia di fine ‘800 raccontata dalle Guide Labroniche

Appuntamento all'ex Cinema Aurora

Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – In un freddo giorno di ottobre del 1917 il corpo carbonizzato di una donna viene ritrovato nelle prossimità di Lane Cove, vicino a Sidney in Australia. I sospetti puntano sul marito, Harry Leo Crawford. Le indagini su questo uomo burbero e taciturno portano a una scoperta sconvolgente: il suo vero nome è Eugenia Falleni, immigrata livornese, e dal suo arrivo in Australia si è sempre fatta passare per uomo.

Una storia avvincente che verrà raccontata dalle Guide Labroniche all’ex Cinema Aurora (viale Ippolito Nievo) questa sera, 17 maggio, alle ore 21.30. La vita di Eugenia-Eugenio, transgender originario di Livorno tra la fine dell’800 e i primi anni del ‘900, viene ricostruita attraverso le indagini condotte dalla polizia australiana. La voce del commissario di polizia di Sydney ripercorrerà la storia straordinaria fatta di sofferenze, passioni e incredibili colpi di scena. Un vero e proprio giallo che divenne uno dei più conosciuti casi mediatici dell’Australia di allora.

Orario: 21.30-22.30
Costo: 12€, bevuta inclusa.
Per chi già non la possedesse, ci sono in più 5 € per la tessera obbligatoria per del Circolo Ex-Cinema Aurora, che avrà validità di un anno dal rilascio.

Prenotazione obbligatoria: contattare l’ex Cinema Aurora al 3383764627 (preferibilmente messaggi Whatsapp o SMS – telefonate dopo le h.15.00)
Possibilità di cenare.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*