La storia del Mercato Centrale: conferenza al Circolo Masini

Primo appuntamento di un ciclo di incontri sulla Livorno quasi sconosciuta

mercato centrale
Il Mercato Centrale

LIVORNO – Il Mercato centrale una delle opere architettoniche più belle, gioiello dell’epoca Liberty, e interessanti della nostra città, ma qual è la sua storia?

L’Università della Terza Età organizza, a partire da questo pomeriggio, martedì 30, un ciclo di conferenze riguardanti la “Livorno quasi sconosciuta“. Appuntamento presso il circolo musicale Masini, in piazza Manin, alle 16.30.

Il primo incontro riguarderà proprio il Mercato delle Vettovaglie e la sua storia. L’edificio venne inaugurato nel marzo del 1894, i lavori diretti da Angiolo Badaloni, allora direttore dell’Ufficio Tecnico comunale e responsabile di una serie di progetti che cambiarono, a cavallo tra il XIX e io l XX secolo, il volto di Livorno: dalle Terme della Salute, alla nuova stazione ferroviaria.

Ad arricchire la struttura del Mercato, la copertura metallica realizzata dalla Fonderia Gambaro, che aveva sede in via delle Cateratte, nel quartiere di Torretta. Nel corso della conferenza verrà fatta luce anche sull’attività di questa piccola ditta che contribuì ad arricchire la città con alcune opere come la serra di Villa Maurogordato, le cancellate dell’Accademia e quelle del Famedio di Montenero, realizzando anche opere d’ingegneria civile, dalle fontanelle d’acqua ai tombini.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*