Settembre Pedagogico presenta “Scuola e Città “

Più di 150 i percorsi didattici a cui le scuole possono aderire.

LIVORNO – Appuntamento significativo del Settembre Pedagogico 2017, domani, martedì 3 ottobre alle ore 16.30 presso  i locali dell’ Auditorium Pamela Ognissanti in via Gobetti sarà presentato il programma “Scuola e Città” dell’anno scolastico 2017/2018.

Ben 156 i progetti inseriti in questo strumento che il Comune offre ogni anno a sostegno della scuola, per diversificare l’offerta formativa, innovare la didattica, sviluppare l’alternanza scuola-lavoro, supportare le famiglie nei loro compiti educativi. Di questi progetti, 93 sono stati realizzati direttamente dallo staff tecnico degli uffici comunali ( CRED- Centro Risorse Educative e Didattiche e CIAF-Centro Infanzia Adolescenza e Famiglie) mentre 63 sono stati proposti da associazioni e privati che contribuiscono in modo significativo all’offerta formativa e culturale del territorio.  

La presentazione pubblica diScuola e Città” in programma per domani, vedrà la partecipazione della vicesindaco Stella Sorgente, di dirigenti e docenti scolastici, di educatori e operatori culturali e sociali. Tutta la cittadinanza comunque è invitata per conoscere questa progettazione integrata a sostegno della qualità dell’offerta educativo-scolastica e della relazione educativa a scuola e in famiglia.

“Voglio rivolgere un grazie a tuttidichiara la vicesindaco Sorgente – per l’impegno di tanti cittadini nel portare a termine questo nutrito programma di percorsi educativi. Settori del Comune, di molti enti e anche di associazioni e imprese livornesi hanno lavorato in stretta sinergia per tracciare un sistema formativo, forte, integrato e di qualità che oggi, più che mai, Livorno richiede per sostenere tutti, senza discriminazioni di etnia, genere, di appartenenza familiare o sociale”.  

Quest’anno il programma di Scuola e Città svilupperà in modo particolare il tema dell’educazione alla cittadinanza che, nella società globale e multiculturale di oggi, è un concetto che si evolve continuamente in rapporto alla diversificazione degli stili di vita e dei modi di relazionarsi.

Il tema promuove inoltre l’apprendimento e la condivisione dei valori riconosciuti importanti per essere e formare cittadini “migliori” in grado di convivere bene insieme. Percorsi educativi sull’educazione alla cittadinanza saranno rivolti sia ai più piccoli (scuole d’infanzia) che agli studenti delle scuole superiori; saranno articolati intorno a temi che vanno dalla salute (lo sta bene con sé, con gli altri, come antidoto al disagio, alle devianze, agli abusi), al riconoscimento e valorizzazione delle differenze (genere, etnia), dalla legalità, alla cultura della pace e della gestione dei conflitti. Tutto per diventare: “Cittadini e cittadine in salute”, “Cittadini e cittadine con senso civico”, “Cittadini e cittadine per l’ambiente  i beni Comuni solidali e smartly”.

Rientrano nel tema dell’educazione alla cittadinanza anche i percorsi di Alternanza Scuola/Lavoroobbligatori per i ragazzi dell’ultimo ciclo della scuola secondaria di II° grado – che Scuola Città offrirà dando l’opportunità ai giovani di orientarsi e collocarsi nel mondo del lavoro consapevoli dei propri come degli altrui diritti.  

A cura della redazione   

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*