La pizza è servita… al Parco del Mulino

Inaugurato il forno dedicato alla realizzazione delle pizze

pizza parco
Il team di novelli pizzaioli. Foto: Valeria Cappelletti
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – “Forse le pizze non saranno perfettamente tonde ma la vera qualità è nella diversità” e spesso la diversità è un valore aggiunto. È stato presentato questa mattina il nuovo progetto “Pizza al Parco” che coinvolge i ragazzi del Parco del Mulino gestito dalla Cooperativa Sociale – di tipo B – Parco del Mulino per conto dell’Associazione Persone Down. Nell’ampia sala della struttura è stato inaugurato uno spazio con forno professionale, bancone refrigerato e tutte le attrezzature necessarie per allestire una vera e propria pizzeria al servizio dei clienti del Parco.

pizza parco
Ecco pronta la torta. Foto: Va.Cap.

E così stamani, i ragazzi, entusiasti e con le loro divise da novelli pizzaioli erano tutti indaffarati a impastare, farcire e sfornare fumanti pizze e deliziosa torta. A finanziare il progetto la Fondazione Livorno e il Rotary Livorno Mascagni, entrambi molto vicini alla Cooperativa Sociale.

Dietro il bancone, guidati dall’educatore e pizzaiolo Gabriele Reitano, c’erano Edoardo Moscato, Mario La Rocca, Serena Lepori, Giorgio Cetra, Amedeo Campanile, Marco Puntoni, Dario Penco e Luca Baffigi. Il percorso “Pizza al Parco” è nato un anno fa quando gli educatori Reitano, Marta Contini e Claudia Mazzeranghi hanno insegnato ai ragazzi tutte le fasi per la realizzazione della pizza.

“Questo è l’ultimo di una serie di progetti che tentano di dare una risposta alle esigenze dei ragazzi down e non solo – ha detto Daniele Tornar, presidente della Cooperativa – Qui i ragazzi vengono formati, lavorano e hanno uno stipendio, ben dieci di loro sono stati assunti con contratto di lavoro part time a tempo indeterminato”, un passo molto importante verso l’indipendenza.

pizza parco
Il momento della preparazione. Foto: Va.Cap

Tra i vari progetti messi in campo dal Parco del Mulino ci sono: il ristorante Ca’Moro, l’area camper, il corso per barman e, dallo scorso anno, è in funzione anche l’offerta bed & breakfast nata grazie al sostegno di Rotary Livorno Mascagni e di Ikea. Per non parlare poi del campus estivo che vede il coinvolgimento di altre realtà associative: “Volare senz’ali”, “Disabilandia”, “Autismo Livorno Onlus” e degli studenti del liceo Cecioni che fanno da tutor ai ragazzi con disabilità.

“Ora il nostro desiderio – ha proseguito Tornar – è un progetto architettonico che prevede la costruzione di un edificio, qui al Parco del Mulino, che accolga i ragazzi in un futuro prossimo quando i genitori non saranno più presenti. Proprio domani abbiamo un appuntamento con Alessandro Aurigi (assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici, n. d. r.) per definire alcuni punti”.

Grande soddisfazione hanno espresso Mario Macchia, presidente del Rotary Livorno Mascagni e Marcello Murziani, vice presidente della Fondazione Livorno.

La pizzeria, attiva da subito, è a disposizione degli eventi che verranno organizzati nel salone e nell’area verde del Parco del Mulino. Per informazioni contattare il presidente Marco Paoletti: 3345969241.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*