La paura arriva a Livorno, si alza il sipario sul FiPiLi Horror Festival 2021

Tre giorni dedicati al cinema e alla letteratura di genere

La locandina del Festival
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Decima edizione per il FIPILI Horror Festival che parte oggi, venerdì 29 ottobre, alle ore 14.30. Il festival horror tra cinema e letteratura, unico nel suo genere, affronterà anche stavolta la “Paura” in tutte le sue sfumature: attraverso proiezioni di film in anteprima, grandi classici e di cortometraggi in concorso di genere horror, thriller, fantastico e di fantascienza; nella letteratura con presentazioni e reading di libri e graphic novel, incontri e tavole rotonde; nell’arte con mostre e performance teatrali. Due i luoghi della manifestazione: il Cinema 4 Mori e il Palazzo Portuali.

Appuntamento dalle ore 14:30 fino alle ore 16:30 con le proiezioni dei cortometraggi in concorso nelle loro diverse categorie: Horror/Thriller – Fantascienza/Fantastico – Weird – Internazionali.

Alessio Porquier e Ciro di Dato del FIPILI Horror Festival. Foto: C. Foschi

Alle 17 con un focus dedicato a Dante con “L’Inferno disegnato”, un incontro che apre la mostra omonima delle tavole dei disegnatori e fumettisti Francesco Ripoli, Marcello Toninelli, autore per Shockdom di “Dante. La Divina Commedia a fumetti”, Astrid Lucchesi e Alessio D’Uva, sceneggiatore e direttore della casa editrice Kleiner Flug, autori di “Dante Alighieri. Amor mi mosse” una rilettura del mito della “donna ideale” da un punto
di vista inedito, quello della stessa Beatrice.

Alle ore 18 la proiezione del film “State a Casa”, introdotta dal regista Roan Johnson autore di film come “I primi della lista”, “Fino a qui tutto bene” e della fortunata serie SKY Cinema “I delitti del BarLume” tratta dai romanzi
di Marco Malvaldi. “State a Casa” è una dark comedy con Tommaso Ragno, ambientata a Roma in pieno lockdown che racconta la storia di quattro ragazzi bloccati in casa per proteggersi dalla pandemia, ma metaforicamente contagiati da un altro tipo di virus che li condurrà in una spirale folle, grottesca e tragica.

Roan Johnson e il cast di “State a casa”

Alle 18:30 ancora un incontro sul mondo del fumetto con la presentazione del libro di esordio di Simone Rastelli, in arte Juta: “Bambino Paura”. La storia di Giulio, un bambino scelto da una troupe cinematografica per girare un
horror all’interno di un castello infestato in un paesino di provincia, una storia che racconta una paura universale: quella di crescere.

Alle 20:40 lo youtuber cinefilo Federico Frusciante, storico collaboratore del Festival, sarà protagonista di un incontro sui film ispirati dall’inferno dantesco e a seguire la proiezione di uno dei primi ‘capolavori’ del cinema muto
italiano, “L’Inferno”, di Bertolini, Liguoro, Padovan (ita 1911, 70’) con le sonorizzazioni dal vivo della musicista, performer, regista e dj Letizia Renzini. Ispirandosi alle affascinanti atmosfere del film, restaurato nel 2016 dalla Cineteca di Bologna, Letizia Renzini ha scritto un’inedita e originale colonna sonora in musica elettronica, che cala lo spettatore in una suggestiva dimensione onirica e straniante.

Federico Frusciante

A chiudere la prima giornata alle ore 22:30, dopo esser stato presentato fuori concorso al festival del cinema di Venezia, arriva in anteprima nazionale, grazie alla collaborazione con Universal Pictures: “Last night in Soho“, l’ultimo lavoro del regista Edgar Wright. Il film, un thriller psicologico dalle tinte horror che si svolge a Londra ai giorni nostri e negli anni Sessanta, vede come protagoniste le due giovani star Anya Taylor-Joy (La Regina degli Scacchi, The Witch) e Thomasin McKenzie (JoJo Rabbit, Old). Introdurrà il film Michele Innocenti e alla fine della proiezione un commento a caldo di Federico Frusciante.

Durante i tre giorni di Festival nelle sale di Palazzo Portuale sarà possibile ammirare tre mostre. Orari: 29 ottobre 16:00 – 19:30 30/31 ottobre 10:00 – 19:30, ingresso libero:

– “Ogni maledetto martedì“: l’esposizione in grande formato delle coloratissime copertine del settimanale in uscita ogni martedi FilmTV scelte tra quelle che la rivista ha dedicato ai film ed agli autori del brivido in dieci anni,
Alfred Hitchcock: dai materiali della Biblioteca Labronica un’accurata esposizione bibliografica interamente dedicata a “Gli uccelli” di Alfred Hitchcock, il più “horror” dei film del maestro della suspence insieme a “Psyco”, per raccontare il film del 1963 attraverso le testimonianze dirette, i commenti della critica, il backstage etc… L’esposizione è promossa dal Comune di Livorno e dalla Biblioteca Labronica “F.D.Guerrazzi” e realizzata da Coop. Itinera.
School of Hitchcock con disegni, tele e installazioni artistiche completamente a cura degli studenti del Liceo F. Cecioni di Livorno, liceo artistico; dedicate all’intera filmografia del maestro del brivido.
– “Bambino paura“: l’esposizione delle tavole originali del volume “Bambino Paura” di Juta.

Biglietti e prenotazioni

-segreteria.fipili@gmail.com -tel. 3287372627.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*