La mostra virtuale “Northern wind” apre le iniziative per i 400 anni della congregazione olandese alemanna

26 immagini di dipinti significativi proiettati per l'occasione

Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Al via da oggi, 26 ottobre, i cinque giorni di iniziative gratuite dedicate ai 400 anni della Congregazione olandese alemanna che proseguiranno fino al 30 ottobre, principalmente in Fortezza Vecchia.

Fulcro degli eventi sarà il convegno, che partirà domani 27 ottobre nella Sala Ferretti della Fortezza Vecchia dalle ore 15 e che vedrà la presenza di studiosi provenienti da tutta Europa, e la mostra virtuale di opere d’arte che si svolgerà questo pomeriggio. Ma entriamo nel vivo degli eventi.

Mostra virtuale

Ad aprire le celebrazioni sarà la mostra virtuale di questo pomeriggio, 26 ottobre, alle ore 17 nella sala conferenze dei Bottini dell’Olio (Museo della Città).

Realizzata con il contributo della Fondazione Livorno e della Fondazione Livorno Arte e Cultura, la mostra dal titolo “Northern Wind. Quattrocento anni della Congregazione Olandese Alemanna a Livorno” è a cura di Cinzia Sicca e Silvia Papini (Università di Pisa).

La mostra virtuale propone 26 immagini in alta risoluzione di dipinti significativi prodotti per l’altare della Congregazione o commissionati da olandesi e nordici a Livorno.

Le opere sono state fotografate dai musei che le conservano o dal Laboratorio Fotografico del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa.

Ciascuna opera sarà accompagnata da una scheda storico critica realizzata da un gruppo di storici e storici dell’arte: Andrea Addobbati, Francesco Freddolini, Silvia Papini, Manuel Ross, Giovanni Santucci, Cinzia Maria Sicca, Alessandro Sonetti, Vincenzo Sorrentino. Il lavoro è stato coordinato da Cinzia Maria Sicca e Silvia Papini. Responsabile dell’ideazione grafica e della realizzazione tecnica è Studio Proclama Srl, Pisa. Più in basso i nomi di tutte le opere e degli artisti.

Le immagini saranno poi disponibili e scaricabili come catalogo in pfd dal sito della Fondazione Livorno, dell’Università di Pisa e della Congregazione.

Banco dell’Ex Orologiaio

Sempre questo pomeriggio (dalle ore 17) e fino al 30 ottobre sarà possibile visitare, presso il banco dell’Ex Orologiaio, all’interno del Mercato Centrale, la mostra “Tessiture dell’affetto” dell’artista olandese Ruchama Hoed che presenta i suoi telai circolari, con trame e orditi che si intrecciano facendo emergere e amplificare i contrasti geometrici: metafore dei contrasti che ognuno porta con sé. L’artista sarà presente questo pomeriggio. Mentre sabato 29 ottobre alle ore 19:30 sempre al banco dell’Ex Orologiaio degustazione di vini tedeschi e spiriti olandesi a cura della Scuola Europea Sommelier.

I dipinti della mostra virtuale

I luoghi degli olandesi alemanni a Livorno

1. Domenico Pugliani, Martyrdom of St. Andrew, 1600-1644, oil on canvas, Livorno, Chiesa della Madonna
2 Alessandro Gherardini, Rest on the fight into Egypt, ca. 1722, oil on canvas, Livorno, chiesa di San Jacopo in Acquaviva
3. Alessandro Gherardini, Lamentation over the dead Christ, ca. 1722, oil on canvas, Livorno, chiesa di San Jacopo in Acquaviva
4 Alessandro Gherardini, The Immaculate Conception, 1714, oil on canvas, Firenze, Gallerie degli Uffizi, SBAS FI 32074
5. Pandolfo Tidi (?), Martyrdom and glory of San Felice, post 1720, oil on canvas, Livorno, chiesa di San Giovanni Gualberto, Valle Benedetta
6. Pandolfo Tidi (?), Holy Family with the Magi, post 1720, oil on canvas, Livorno, chiesa di San Giovanni Gualberto, Valle Benedetta
7. Caloario, Livorno, chiesa di San Giovanni Gualberto, Valle Benedetta
8. Tommaso Gherardini, Prospetto del gran loggiato fatto erigere sulla sponda del mare dalla Nazione Olandese, 1766, oil on canvas, Livorno, Musei Civici
9. Giuseppe Maria Terreni, Prospetto del gran loggiato fatto erigere sulla sponda del mare dalla Nazione Olandese, 1766, engraving, Livorno, Fondazione Livorno, n. cat. 10
10. D. Giacomelli, Elevation, sections and ground plan of the Dutch church in Livorno, 1860, 10. pen and ink, private collection.

Mercanti e artisti olandesi alemanni a Livorno

11. Adam de Coster (attribuito a), Double portrait of two scuptors (Francois Duquesnioy and Georg Petel ?), Copenhagen, Statens Museum for Kunst
12. Michael Sweerts, Anthonij de Bordes and His Valet, c. 1648, oil on canvas, Washington D.C., National Gallery of Art, access ion n. 2012.13.1
13. Abraham Storck the Elder, The Port of Livorno, 1674, Frankfurt am Mein, Graphische Sammlung, Staedel Museum, Inventory n. 2947
14. Johannes Lingelbach, View on a Sourthern harbor with merchants and prisoners, a ship and the statue of Ferdinand I de’ Medici in Livorno, Nivaa (DK), Nivaagaard Malerisamling, Inventoryn. 0232NMK
15. Ludolf Backhuizen, View of the port of Livorno, 1646-1708, pen, brown ink and gray wash, British Museum, Department of Prints and Drawings, Museum n. 1836,0811.15 CC
16. Otto Marseus van Schrieck (circle of), Severed Head of Medusa, 1600-1650, oil on canvas, Firenze, Uffizi Numero catalogo generale: 00129591
17. Nicola van Houbraken, Still life with sunflowers and mushrooms, 1690-1724, oil on canvas, Livorno, Musei Civici
18. Nicola van Houbraken, Still life with roses, fruit anda dog, 1690-1724, oil on canvas, Livorno, Musei Civici
19. Nicola van Houbraken, Still iýfe with flowers, vegetables and a parrot, 1690-1724, oil on canvas, Livorno, Musei Civici
20. Johann Wilhelm Baur, Lusthof zu Lioorno des Grofherzogs von Florenz, pen, brown ink and wash, Frankfurt am Mein, Graphische Sammlung, Staedel Museum, Inventory n. 1366
21. Benedetto Vincenzo De Greys, Selfportrait, 1758, pen and ink, Gallerie degli Ufizi, SBAS FI 97625

La battaglia di Livorno

22. Pietro Ciafferi, The port of Livorno and the battle of 1652, ca. 1654, olio su tela, Livorno, Musei Civici
23. Willem van de Velde the Elder, The Battle of Livorno, ca. 1654, pen and ink on wnt prepared ground, Amsterdam, Rijksmuseum, Accession n. SK-A-1364
24. Anonymous (previously attributed to Johannes Lingelbach), Bataglia secuita tra li vaselt olandesi e inglesi il di 14 Marzo 1653, 1653-1660, Amsterdam, Rijksmuseum, accession n. SK-A-1391
25. Keiner Nooms, Slag bij Livorno, 1653-1664, Amsterdam, Rijksmuseum, Accession n. sk A-294
26. Anonymous, Slagh van Johan van Galen tegens Appleton voor Licorne, 1653-1700, engraving, Amsterdam, Rijksmuseum, Accession n. RP-P-OB-81.768

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*