La “Food revolution” parte dall’educazione alimentare

Fase conclusiva del progetto partecipativo "Salute"

educazione alimentare

LIVORNO – Il progetto partecipativo  “Salute” approda al Cisternino di Città  perché la città possa conoscerne i contenuti  e le finalità. Sabato 26 maggio appuntamento conclusivo dalle ore 18 alle ore 20 con tutti i soggetti che vi hanno lavorato per più di un anno elaborando un “Piano del Cibo”, una “Politica Integrata del Cibo” e, come ultimo step,  un “Consiglio del Cibo” con l’obiettivo di rafforzare la filiera corta, ridurre lo spreco di cibo e combattere la povertà alimentare, oltre che promuovere una giusta educazione alimentare.

“Invito tutta la cittadinanza a partecipare all’appuntamento di sabato 26 maggio – dichiara il vicesindaco Stella Sorgente – I livornesi devono conoscere questa “food revolution” che abbiamo elaborato per la salute della nostra comunità e per la sostenibilità ambientale. Livorno, grazie a questo progetto è la prima città italiana a dotarsi di una vera e propria strategia alimentare integrata e intersettoriale che può implementare le politiche amministrative e rendere più consapevoli e responsabili i cittadini sul futuro alimentare della città”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*