La Bella Addormentata alla Versiliana

La danza torna protagonista con la Compagnia Almatanz

Share

MARINA DI PIETRASANTA- Dopo il Lago dei Cigni che alla Versiliana ha riscosso un notevole successo di pubblico, i grandi classici della danza tornano protagonisti sul palco del 39° Festival La Versiliana firmato per la direzione artistica da Massimiliano Simoni. Mercoledì 15 agosto (ore 21.30) sarà infatti in scena “La bella addormentata” balletto di cui sarà protagonista la celebre compagnia Almatanz di Luigi Martelletta, regista e coreografo con alle spalle una lunga ed intensa carriera come primo ballerino al Teatro dell’Opera di Roma ed in tanti altri teatri italiani ed europei.

Le fiabe tradizionali sono inesauribili miniere di suggestioni e riflessioni sulle trasformazioni dell’uomo e sugli ostacoli che incontra nel cammino, sulle sfide che sostiene, sui doni che riceve. Così , il racconto fantastico della Bella Addormentata viene  messo in scena con piccole e sottili licenze poetiche giustificate da trovate registiche e coreografiche e da un gioco di ritmi e di gruppo tra i danzatori. (biglietti da 16,50 a 33 euro – Info 0584 265757 www.versilianafestival.it ). La musica di Cajkovski raccoglie nelle sue immortali pagine, l’incanto di una drammatica favola romantica, ma subirà delle piccole trasformazioni con gli interventi di Alessandro Russo, che comporrà  alcune transizioni musicali con le quali sarà possibile legare tutti i quadri che si susseguiranno.

39° FESTIVAL LA VERSILIANA  – I PROSSIMI EVENTI IN SCENA:

16 agosto MOGOL RACCONTA MOGOL – Canzoni, racconti ed emozioni da Lucio Battisti ad oggi

17 agosto ( fuori programma ) INTERVISTA AL CERVELLO –  show con Fabrizio Diolaiuti e Dino Mancino

18 e 19 agosto   MOMIX alla Versiliana

20 agosto   BENJI E FEDE in SIAMO SOLO NOISE TOUR

21 agosto  MAURIZIO BATTISTA in SCEGLI UNA CARTA 

22 agosto VOCI DAL CORTILE di Edna Mazya, regia di Enrico Maria La Manna

(spazio Caffè della Versiliana)

23 agosto  BEPPE GRILLO in INSOMNIA

25 agosto  ANDREA BUSCEMI in IL MERCANTE DI VENEZIA di W. Shakespeare (Fondazione Sipario Toscana Onlus)

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*