“Iron people”, mostra fotografica dei campioni paralimpici toscani

L'esposizione, a ingresso libero, rimarrà visitabile fino al 24 marzo

iron people la mostra fotografica dedicata ai campioni toscani paralimpici
Uno degli scatti di Ilaria Cariello in mostra
Share
  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Alex Zanardi, Bebe Vio, Oney Tapia, Giusy Versace, sono solo alcuni dei campioni italiani paralimpici che hanno avuto il coraggio di sfidare l’invalidità e di mettersi in gioco diventando stelle dello sport. Sono un esempio fondamentale per tutti noi a non arrendersi, a non mollare di fronte alle difficoltà.

iron people la mostra fotografica dedicata agli atleti toscani paralimpici
Da sn: l’assessore Apolloni, Giannone (Coni) e Ilaria Cariello

Ma se si guarda alla Toscana e alla nostra città labronica, anche qui troviamo gli stessi eroi, loro sono “Iron People” (persone di ferro) e proprio a loro è dedicata una mostra fotografica davvero toccante che aprirà i battenti sabato 9 marzo alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio (piazza del Luogo Pio) con l’inaugurazione prevista alle ore 16.30.

36 scatti in mostra

La mostra gratuita si compone di 36 scatti realizzati dalla fotografa e atleta Ilaria Cariello che ritraggono 6 campioni paralimpici, tutti toscani nel momento in cui fanno sport, atleti che tirano con l’arco pur essendo non vedenti, che corrono con gambe artificiali, che giocano a tennis seppure in carrozzina.

La parola a Ilaria

“Questo progetto – spiega Ilaria – è iniziato nel 2016 in una giornata di gare di atletica, disciplina che pratico dall’età di 18 anni. E proprio durante una di queste giornate, mentre ero in attesa del mio turno di gara, passavo il tempo fotografando i miei amici atleti e proprio mentre stavo scattando una foto a uno di loro vedo sfrecciare davanti a me Andrea, atleta paralimpico, che stava gareggiando tra i normodotati. Questa cosa mi colpì molto e decisi di conoscere meglio la sua storia”.

iron people la mostra fotografica dedicata agli atleti toscani paralimpici“Andrea è stato colpito dalla meningite causa della perdita delle gambe, eppure si è rimboccato le maniche e ha proseguito nel suo quotidiano, ha deciso di iniziare a correre per fare dispetto alla malattia. Da qui ho iniziato a pensare a un progetto fotografico, ma non avevo le giuste conoscenze nel campo per realizzarlo, così dopo averne parlato con i miei genitori mi sono iscritta all’Accademia di Fotografia di Firenze e dopo due anni, nel 2018, ho portato a termine questo progetto: fotografare atleti con disabilità fisiche“. Quando Ilaria racconta questa storia i suoi occhi azzurri brillando e la sua bocca si dispiega in un sorriso di grande emozione.

“È stata un’esperienza unica – continua – Per quanto mi riguarda questo è solo l’inizio di un progetto più ampio, perché spero di continuare a fotografare altri atleti non necessariamente toscani e perché mi piacerebbe portarlo fuori da Livorno. Questi scatti sono un mio piccolo modo per porre sotto i riflettori un settore come quello paralimpico che ha scarsa considerazione”.

iron people la mostra fotografica dedicata agli atleti toscani paralimpiciIn esposizione ci saranno anche gli scatti che ritraggo Ilaria accanto agli atleti: “È un modo per avere un ricordo di questa bellissima esperienza e anche per dare loro un sostegno”.

L’assessore al sociale

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore al sociale Leonardo Apolloni: “Abbiamo bisogno di iniziative come questa – ha detto – che diano visibilità e che infondano coraggio sia a chi combatte ogni giorni la propria disabilità e non è un atleta sia per far comprendere che si può andare oltre le proprie capacità”.

Due novità per lo sport

Giovanni Giannone, delegato provinciale del Coni di Livorno, ha poi annunciato che a maggio, tornerà a Livorno l’iniziativa Folgore No Limits, che per due anni nel 2015 e 2016 aveva accolto il mondo della disabilità e dello sport; inoltre arriveranno i Campionati Italiani di Tiro con l’arco per disabili per i quali serve una piazza idonea.

Orari mostra

Nel frattempo la mostra, promossa dal Comune di Livorno, dal Coni – Comitato Toscana e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Regionale rappresentato da Antonio Agostinelli, presente alla conferenza stampa insieme a Maurizio Melis, garante dei disabili, potrà essere visitata fino al 24 marzo con orario di apertura della Biblioteca: dal lunedì al sabato 8.30/19.30 – domenica: 10/19.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*