Intitolazione della Rotonda di Ardenza a Carlo Azeglio Ciampi

Una targa riporterà la motivazione della Canaviglia

Carlo Azeglio Ciampi
Carlo Azeglio Ciampi
Share

LIVORNO – Domani, lunedì 9 dicembre, alle ore 11.30 si svolgerà la cerimonia di intitolazione della Rotonda di Ardenza al Presidente Emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, livornese e sempre legato alla sua città di origine. L’appuntamento è all’entrata lato sud della Rotonda, verso i Tre Ponti. Saranno collocate quattro targhe ai quattro ingressi della Rotonda.

Il sindaco Salvetti avrà il compito di scoprire la targa che riporta la motivazione della Canaviglia, una delle principali onoreficenze della città di Livorno, conferita il 3 maggio del 2006, al termine del settennato, a Ciampi.

Questa la motivazione: “Negli anni di servizio nello Stato e nelle Istituzioni si è sempre distinto non solo per le alte doti di senso civico e morale e di grande equilibrio, ma anche per il profondo e affettuoso attaccamento alle radici livornesi”.

Nella ricorrenza del 400° dalla sua fondazione, il Comune istituì la Canaviglia, il prestigioso riconoscimento con il quale vengono insigniti quanti, con opere concrete nei più disparati campi (civico, sociale, cultura, scienze, etc..), abbiano contribuito a dare impulso e vitalità alla città attraverso la loro personale virtù e dedizione. La prima Canaviglia fu consegnata proprio al presidente Ciampi.

La targa con la motivazione sarà collocata anche all’ingresso lato nord: larga 70 centimentri e alta 50, realizzata in acciaio con decorazione in ferro battuto, caratterizzata da un palo in ghisa. Nelle due targhe poste agli ingressi nord e sud si legge la motivazione dell’intitolazione. Nelle altre due, collocate agli ingressi secondari è visibile la scritta “Rotonda Carlo Azeglio Ciampi”.

Alla cerimonia, aperta alla città, parteciparanno il Sindaco e la Giunta, i figli ed i familiari livornesi di Carlo Azeglio Ciampi e le autorità civili e militari cittadine. Sarà presente anche Valdo Spini, Ministro dell’Ambiente nel Governo Ciampi e profondo conoscitore del Presidente Emerito.

“È un onore intitolare uno dei luoghi simbolo della città a Carlo Azeglio Ciampi – ha affermato il sindaco Salvetti –  Carlo Azeglio Ciampi aveva a cuore temi di grande importanza come la difesa della Costituzione, la libertà e la dignità dei cittadini ed è stato interprete di “una livornesità bella”.

Ricordiamo le parole del Presidente Emerito rivolte alla città nel 2006 quando gli fu conferita la Canaviglia: “Il cuore, lo sappiamo, è la nostra forza. E quando il cuore si unisce alla testa, ecco che abbiamo i livornesi capaci di costruire e di rendere Livorno la città che è: positiva, aperta, generosa. Con il suo spirito, franco e generoso, che la contraddistingue, Livorno ha davanti a sé un futuro pieno di opportunità. Ponetevi sempre nuovi traguardi, credendo in ciò che fate, dimostrando tenacia e determinazione nel realizzarli. Mettendoci, come dico sempre, l’anima. E l’anima, ai livornesi, non manca.”

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*