Inaugurazione: con oltre 100 opere si rinnova la Sezione di Arte Contemporanea del Museo della Città

In mostra i lavori di prestigiosi artisti italiani attivi al 1945 a oggi

Foto: Glauco Fallani
Share

Pubblicato ore 19:07

  • articolo e foto di Glauco Fallani

(se le immagini non scorrono da sole, premere i pallini sottostanti)

LIVORNO – Nella ex Chiesa del Luogo Pio e locali adiacenti del Museo della Città, luoghi di straordinaria bellezza, è stata inaugurata questa mattina, 28 gennaio, la sezione di Arte Contemporanea, riorganizzata, con al suo interno quasi 100 opere provenienti dalle collezioni civiche dei più prestigiosi artisti italiani attivi dal 1945 ai giorni nostri.

Emilio Vedova, Lettera aperta

La riapertura, a un anno dalla scomparsa e in concomitanza con la definitiva esposizione di cinque opere dell’artista livornese, è stata dedicata al ricordo di Gianfranco Baruchello, importante artista protagonista a tutti gli effetti del panorama artistico italiano ed internazionale.

Alla presenza di Luca Salvetti sindaco di Livorno e dell’assessore Simone Lenzi l’evento, denominato “Verso il nuovo Museo della Città”, ha voluto costituire una prima fondamentale tappa del progetto di riapertura delle sezioni permanenti del Museo della Città a cura del direttore scientifico Paolo Cova. Tanto il pubblico presente che non ha voluto perdere questa importante inaugurazione. Da segnalare la presenza della professoressa Carla Subrizi, direttrice della Fondazione Baruchello.

Un lavoro non indifferente che ha visto il complessivo ristudio dell’intera collezione contemporanea del Comune di Livorno dalla quale sono state selezionate circa cento opere d’arte create da alcuni tra i più prestigiosi artisti italiani.

Aligi Sassu, Xanto cavallo d’Achille

A stretto contatto con opere di Lucio Fontana (momentaneamente nei vicini ambienti della mostra su Leonardo), Emilio Isgrò, Renato Guttuso, Emilio Vedova, Mario Schifano, Titina Maselli, Alberto Burri, Arnaldo Pomodoro, Keith Haring, Mario Nigro, Piero Manzoni, Enrico Castellani, Giulia Napoleone, Giulio Paolini, Pino Pascali, Bruno Munari, Piero Giraldi, Fausto Melotti, Aligi Sassu, Giovanni Campus, Claudio Parmiggiani, Luigi Veronesi, Carlo Pedretti, Concetto Pozzati, Emilio Tadini, Piero Dorazio, Gianfranco Baruchello e tanti altri, grazie a nuove didascalie, timelines e pannelli rigorosamente bilingui, i numerosi visitatori hanno potuto confrontarsi con il meglio di quello che è il cospicuo patrimonio comunale relativo all’Arte contemporanea.

Giorni e orari di apertura

Dal lunedì al venerdì 10.00-19.00; sabato, domenica e festivi 10.00-21.00.

Biglietti

Il biglietto comprende sia la mostra della Sezione di Arte Contemporanea che quella dedicata a Leonardo da Vinci.

• Intero € 15,00.
• Ridotto € 10,00 (sotto 18 anni, sopra 65 anni, studenti di ogni ordine e grado, gruppi sopra le 20 persone).

È possibile acquistare i biglietti sia in modalità online sul sito ufficiale www.museodellacittalivorno.it sia fisicamente alla biglietteria del Museo della Città.
I biglietti sono disponibili sia con prenotazione in una data fissa, sia in modalità open. Ed è possibile acquistare biglietti per altri
Il percorso di visita a partire dal 28 gennaio 2024 comprenderà la nuova sezione di Arte Contemporanea del Museo della Città.

• Scuole per ogni bambino €5,00.
• Visite guidate € 75,00 ( max 25 persone ).
• Audioguide € 3,00.
• Visita guidata per le scuole € 2,00 a bimbo.
• Visita guidata + laboratorio didattico € 5,00 a bimbo.
• Cumulativo con Museo Fattori € 18,00.

Contatti

Museo della Città: 0586/ 824551 – museodellacitta@comune.livorno.it.
Per didattica e visite guidate: prenotazionigruppi@itinera.info.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*