Inaugurata “Medicea”, due giorni di degustazioni nel segno del vino e del grano

Oggi e domani in Fortezza Nuova

Da sn: Simone Nannipieri, Carmen Licata, Luca Salvetti, Rocco Garufo, Cristina Lucetti
Share

Pubblicato ore 15:10

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Niente taglio del nastro tradizionale con forbici e tricolore per l’inaugurazione di questa mattina, 4 giugno, “Medicea” la manifestazione enogastronomica che intende valorizzare Livorno Città delle Nazioni, bensì i presenti hanno gettato del grano all’interno di un barattolo di vetro.

“Livorno delle Nazioni aveva come filo conduttore il grano, il grano che sfama tutti i popoli – ha detto Carmen Licata, delegato della Scuola Europea Sommelier Livorno, promotrice dell’evento – per cui abbiamo fatto questa scelta affinché il grano porti sempre più unità tra i cittadini e possa rendere più prestigiosa la nostra città non solo nella Toscana ma anche in Italia”.

“Medicea” è alla prima edizione e si svolgerà oggi, 4 giugno, e domani 5 giugno in Fortezza Nuova.

Il sindaco getta il grano. Foto: Va. Cap.

All’inaugurazione e al “taglio del nastro” erano presenti Eugenio Giani,presidente della Regione Toscana, Luca Salvetti sindaco di Livorno, Rocco Garufo assessore al turismo e al commercio, Cristina Lucetti consigliera comunale, Elena Konstantos console di Grecia a Livorno, Daniele Colombai rappresentante del Consolato di Uruguay, Andrea Ermini console del Senegal, Flora Isabelle Wanakoula assistente del Console Onorario della Guinea a Milano, Umberto Cini presidente dell’Associazione Borgo dei Greci, Simone Nannipieri responsabile dell’evento per conto della Scuola Europea Sommelier Livorno, Dario Nalin della Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi e Carmen Licata.

Da sn: Colombai, Ermini, Konstantos, Wanakoula, Cini

Due i luoghi dedicati a “Medicea”, la Sala degli Archi ospiterà le Cantine e i produttori enogastronomici provenienti dalla Costa degli Etruschi e non solo, e la Sala del Forno dedicata alle degustazioni, ma non mancheranno laboratori e incontri dedicati alla storia di Livorno e alle comunità che l’hanno accresciuta. Saranno infatti presenti le Guide Labroniche e l’Associazione Amaranta che si occuperanno dell’aspetto storico. Saranno anche presenti l’Associazione Borgo dei Greci, la Comunità Ebraica e la Chiesa Apostolica Armena.

“Medicea” includerà prodotti provenienti dalle nazioni greca, inglese, francese, portoghese, corsa, armena e dalle comunità siro-maronita, turca, olandese alemanna ed ebraica, che hanno avuto un ruolo importante nel dare a Livorno l’appellativo di Città delle Nazioni. Non solo, nella due giorni sono in programma ben 6 degustazioni internazionali dedicate all’Armenia, alla Grecia, alla Germania, a Israele, all’Inghilterra e al Portogallo.

“Ringrazio coloro che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco e prendere questa struttura in gestione – ha detto Salvetti – l’Amministrazione aveva un’idea molto chiara, quella di rilanciare la città dal punto di vista storico e turistico, valorizzando le Fortezze, i fossi medicei, ma naturalmente tutto questo non sarebbe stato possibile senza realtà pronte ad aiutarci. Non solo, perché c’è anche il progetto della Fortezza Vecchia e c’è l’impegno finanziario della Regione per valorizzarla”.

Sono poi intervenuti i rappresentati dei vari Consolati. Elena Konstantos ha voluto sottolineare come la comunità greca sia stata tra quelle che ha maggiormente contribuito allo sviluppo di Livorno e di come la nostra città abbia fatto della diversità una ricchezza. “Spero – ha concluso – che la cultura possa cambiare gli animi delle persone”. Andrea Ermini ha invece sottolineato l’elevato numero dei Consolati che in passato erano presenti a Livorno: “Ha avuto un numero molto elevato e mi auguro che possa crescere”.

Il programma

Oggi, 4 giugno

Ore 11 taglio del nastro alla presenza delle Istituzioni;
Ore 11 – 22:30 Apertura dell’area vini e dell’area gastronomia con assaggi liberi dei prodotti. Possibilità di acquisto diretto dalle aziende.
Ore 11:30 – 13:00 Degustazione: “ARMENIA UN PONTE TRA ASIA ED EUROPA”. Scopriremo insieme ai Relatori SES e la Chiesa Apostolica Armena di Livorno, 4 vini provenienti da un Territorio magico. Dagli spumanti ai rossi, attraverso due curiose espressioni di rosati e bianchi.
Ore 12:30 – 13:30 Laboratori: ASSAGGIATORI DI SALUMI
Ore 17:00 – 18:30 Degustazione: “LA GRECIA DELLE ISOLE E DEI VINI SCONOSCIUTI”. Scopriremo insieme ai Relatori SES e ad Umberto Cini, fondatore dell’Associazione Borgo dei Greci, la storia della comunità Greca a Livorno, in un viaggio fatto di cultura, musica, enologia e gastronomia. Bruschetta greca Vs Bruschetta italiana.
Ore 18:30 – 19:30 Laboratori: “LA VERA STORIA DEL GIN SALPA DA LIVORNO”. Un racconto emozionante che pochi conoscono sulla storia di un distillato unico che attraverso il porto di Livorno ha conquistato il mondo. Bruno Signorini ci introdurrà al progetto degli Spiriti del Bosco che da Volterra hanno riscoperto le antiche ricette del Gin con botaniche a km0.
Ore 21:00 – 22:00 DEGUSTAZIONE RIESLING. I Relatori SES ci porteranno alla scoperta di 3 espressioni di Riesling di tre Nazioni quali Francia, Germania ed Austria.

Domani, 5 giugno

Ore 11 – 22:30 Apertura dell’area vini e dell’area gastronomia con assaggi liberi dei prodotti. Possibilità di acquisto diretto dalle aziende.
Ore 11:30 – 13:00 Degustazioni: “GLI SPUMANTI INGLESI DAL SUSSEX AL KENT”. Un viaggio nella storia della Comunità Inglese a Livorno attraverso una degustazione imperdibile di Spumanti NYETIMBER, casa spumantistica della Casa Reale Inglese. 3 Espressioni stilistiche uniche raccontate dai Relatori SES e dall’Associazione delle Guide Labroniche.
Ore 12:30 – 13:30 Laboratori: LABORATORIO DI PASTICCERIA PER BAMBINI. Yari Mannucci ha preparato un piccolo laboratorio di pasticceria per i più piccini, un modo divertente per mettere le “mani in pasta” con allegria.
Ore 17:00 – 18:30 Degustazioni: “I VINI DI ISRAELE E LA COMUNITÀ EBRAICA A LIVORNO, TRA CULTURA ED INFLUENZE GASTRONOMICHE”. Un viaggio nella storia della Comunità Ebraica a Livorno attraverso una degustazione imperdibile di vini Israeliani, raccontati dai Relatori SES da Gilda Vigoni di Amaranta Servizi.
Ore 18:30 –19:30 Laboratorio: IL GIRO D’ITALIA A “GRAPPE”. Gli amici di ANAG Toscana ci accompagneranno in un viaggio immaginario dal Nord al Sud alla scoperta di un distillato spesso sottovalutato ma che sa regalare forti emozioni. Il moscato sarà l’assoluto protagonista di questa emozionante degustazione.
Ore 21:00 – 22:00 DEGUSTAZIONE MADEIRA. I Relatori SES ci porteranno alla scoperta di questo intrigante vino Portoghese.

Ingresso e orari

L’ingresso alla manifestazione è libero, così come la degustazione dei prodotti tipici, il calice di degustazione ha invece un costo di 15 euro che dà diritto alla possibilità di partecipare anche alle degustazioni internazionali.

Orario: 11-23.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*