Inaugurata “Harborea”, festa dei fiori e di bellezza

L'evento proseguirà domani e domenica

inaugurata harborea
I fiori di "Harborea". Foto: Diletta Fallani
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – “Io devo forse ai fiori l’essere diventato pittore” disse Claude Monet. Nella sua essenza il fiore è capace di raccogliere la pura bellezza, in sé racchiude mille sfumature, mille colori, proprio come nelle opere del pittore francese. E mille sfumature, mille odori hanno invaso il giardino di Villa Mimbelli per la settima edizione di “Harborea” che ha aperto i battenti questo pomeriggio.

inaugurata herborea
Da sinistra: Paola Spinelli, Filippo Nogarin, Francesco Belais. Foto: Diletta Fallani

Alle 15 circa l’inaugurazione ufficiale della tre giorni (proseguirà domani e domenica) dedicata alle piante e ai giardini d’Oltremare, alla presenza del sindaco di Livorno Filippo Nogarin e dell’assessore alla cultura Francesco Belais presso il teatrino all’aperto. A fare gli onori di casa Marcella Musetti Montano e Paola Spinelli, rispettivamente presidente e vicepresidente del Consiglio del Garden Club Livorno, organizzatore dell’evento. Durante l’inaugurazione sono stati anche premiati alcuni degli espositori.

“Un piccolo gruppo di socie decise di portare a Livorno un giardinaggio di qualità – ha detto Musetti – e in sette anni questa manifestazione è cresciuta non solo di visitatori ma anche di espositori e di attività. Quest’anno vogliamo dedicare “Harborea” alla nostra città che è stata ferita, ma è anche una città generosa che ha saputo reagire con l’aiuto di tante persone anche dei ragazzi, quindi l’intero incasso andrà alle famiglie alluvionate di Livorno”.

inaugurata herborea
Le rose, emblema di “Harborea”. Foto: Diletta Fallani

Tante le iniziative in programma, ma soprattutto tanti fiori e tante piante provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero: tra tutte la rosa, simbolo della manifestazione, ricordiamo che nel 2012 la ditta Barni creò un nuovo ibrido di rosa (la rosa scura screziata) dedicandola alla città e che è stata chiamata “La Rosa del Tirreno” come l’antico soprannome di Livorno. Piante officinali, da frutto, acquatiche, le zucche, la frutta di stagione, gli stand con i semi da piantare e poi ancora i prodotti che derivano dalle piante da assaggiare e le casette per gli uccellini realizzate dal Maestro Cestaio Roberto Bottaini.

“Uno degli appuntamenti più importanti di tutto l’anno – ha commentato Nogarin – una manifestazione ormai con una caratura nazionale. “Harborea” racchiude in sé il concetto dell’inclusività perché unisce tante cose diverse ma molto belle. Siamo all’interno del teatrino che grazie a voi, alle fondazioni, è stato riportato alla luce e che ora è parte intergante dello spettacolo; e tra alcuni giorni patiranno anche i lavori di ristrutturazione di Villa Mimbelli”.

Quando: domani e domenica dalle 9.30 alle 18.30.

Biglietto: 5 euro, gratuito fino a 14 anni.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*