In Fortezza Nuova “Prima che si alzi la bacchetta”, Mascagni raccontato dalla figlia

All'Associazione Nesi/Corea, invece, spettacolo e laboratorio sulla carta

Lisa Mignacca
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Oggi per il Festival Con-fusione è previsto un omaggio a Pietro Mascagni. Alle ore 21:00 presso la Fortezza Nuova (Palco piccolo) andrà in scena lo spettacolo “Prima che si alzi la bacchetta” (primo studio) con Lisa Mignacca. Liberamente tratto dal romanzo autobiografico di Emi Mascagni, la figlia del compositore, dal titolo “Si inginocchi la più piccina”.

Lo spettacolo ha l’obiettivo di raccontare in forma di monologo la figura di Pietro Mascagni per il pubblico dei più piccoli. Il noto romanzo, narra dell’estate in cui il musicista si trasferì a Parigi per collaborare con Gabriele d’Annunzio alla creazione di Parisina. In quell’occasione, non potendo essere seguito dalla moglie per questioni di salute, Mascagni invitò la figlia a raggiungerlo per trascorrere assieme quei mesi di lavoro.

Il lungo racconto di Emi è dunque un diario della permanenza, attraverso il quale tratti intimi e personali della famosa figura del musicista emergono con sorprendente e affettuoso labronico tratto. Emi è una giovane ragazza, alle prese con due importanti personalità: il padre da un lato, esuberante, volitivo ma anche bisognoso di affetto sincero dei propri cari e il famoso scrittore, Gabriele d’Annunzio, che lei stessa ci narrerà come un riferimento letterario ricco di grande fascino, che colorerà il periodo di inventiva e scoperte inaspettate.

Alle ore 17, invece, presso l’Associazione Nesi/Corea (via Giorgio La Pira, 11) si terrà lo spettacolo “C’era una volta un pezzo di carta” con Annamaria Guerrini (seguito dal laboratorio per famiglie, massimo 20 partecipanti) (entrambi gratuiti). Un laboratorio di narrazione e di manipolazione con la carta. La narrazione viene affrontata associando il gioco teatrale alla scoperta della manualità e della manipolazione della carta.
Occorrente: i bambini dovranno presentarsi con forbici per la carta, colla stick, nastro adesivo e cartoncini colorati.

Annamaria Guerrini. Foto: Ilaria Costanzo

Informazioni e biglietti

I biglietti possono essere prenotati sul sito del Festival e potranno essere pagati e ritirati direttamente sul luogo dello spettacolo a partire dall’ora precedente l’inizio dello spettacolo. Prenotazione obbligatoria.
Informazioni: 3278844341.
Costo: 3 euro singolo biglietto, 10 euro carnet da 5 biglietti.

Per accedere agli spettacoli sarà necessario esibire il Green Pass o un test molecolare o antigenico negativo effettuato nelle 48 ore precedenti lo spettacolo o il certificato di guarigione da Covid-19.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*