Il viaggio in Malawi e i bimbi albini nella mostra di Alfonso Della Corte da Extra Factory

Testimonianze di amore, di povertà, di splendidi paesaggi e di crudeltà

africa bianca Alfonso Della Corte
Alfonso Della Corte con i bambini del Malawi
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Nel Malawi ci sono tra le 7mila e le 10mila persone albine. L’albinismo è una malattia congenita che consiste nella parziale o totale mancanza di pigmentazione melaninica nella pelle. Le persone albine hanno la pelle bianchissima, così come i capelli, mal sopportano la luce del sole e i tessuti possono subire gravi danni dalle radiazioni solari.

Nel Malawi, uno dei paesi più poveri del continente africano, gli albini sono vittime di una tratta alimentata da feroci credenze che attribuiscono loro poteri magici per i quali vengono rapiti e sezionati per crearne talismani.

Alfonso Della Corte, giovane ed affermato fotografo e fotoreporter salernitano, ha raccontano il suo viaggio in questa terra di nessuno nel libro fotografico “Africa bianca – Il mio viaggio in Malawi” che verrà presentato domani, 25 settembre, da Extra Factory (via della Pina d’Oro n° 2, angolo piazza della Repubblica) alle ore 18.

L’autore ha voluto raccontare, con le parole e con le immagini, la realtà di quella porzione di Africa e un particolare focus è stato dedicato proprio alla condizione delle persone albine. Tra testimonianze di amore profondissimo, di povertà, di splendidi paesaggi e di spietata crudeltà, Alfonso tocca con mano e restituisce la durezza della vita in Africa, terra che ama incondizionatamente. Oltre alla presentazione del libro verrà inaugurata anche una mostra aperta da venerdì 25 settembre 2020 fino a domenica 11 ottobre 2020.

Alfonso Della Corte è socio e contributore dell’agenzia fotografica Clickalps. Ormai umbro di adozione, ha rappresentato l’Umbria ad Expo 2015 ed in giro per il mondo, da Toronto a Shangai a Dubai, oltre ad essere
stato finalista in alcuni concorsi internazionali e premiato come miglior portfolio Umbria. È stato nei campi profughi e campi rifugiati in vari Paesi di diversi continenti. Nel 2016, ha testimoniato le ferite dell’ultimo terremoto in centro Italia.

La presentazione del libro è a numero chiuso su prenotazione scrivendo a info@extrafactory.it.

Orari della galleria: martedì, mercoledì e giovedì 10-12 e 17.30-19.30 – venerdì, sabato e domenica 18-23. Lunedì chiuso.

Ingresso libero.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*