Il Teatro Goldoni si tinge di thriller: va in scena “Misery” dal romanzo di Stephen King

Primo appuntamento della stagione di prosa

"Misery". Foto: Alice Pavesi
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Sul palco del Teatro Goldoni la stagione di prosa viene inaugurata nel segno del thriller con lo spettacolo “Misery” tratto dal romanzo di Stephen King.

Il libro fu portato sullo schermo da William Goldman nel 1990 con i bravissimi James Caan e Kathy Bates (quest’ultima ricevette l’Oscar e il Golden Globe come migliore attrice). L’appuntamento è questa sera, 9 dicembre, alle ore 21.

Una vicenda agghiacciante e claustrofobica che racconta la prigionia dello scrittore Paul Sheldon caduto nelle mani della sua fan più accanita Annie Wilkes e che rivive in teatro, con grandi protagonisti, per la regia di Filippo Dini.

In scena nei panni dello scrittore Peppino Mazzotta, nel ruolo dell’infermiera disturbata Annie Wilkes, Arianna Scommegna e Carlo Orlando nel ruolo dello sceriffo, con musiche di Arturo Annecchino, scene e costumi di Laura Benzi, luci di Pasquale Mari (insignito per questo lavoro del premio Ubu 2021), trucco di Cinzia Costantino e con la traduzione di Francesco Bianchi.

Misery è un testo senza tempo in cui vengono indagati i meandri della mente umana che cerca le storie, le vuole, le brama, e che di fronte alla fonte di quelle storie non può far altro che innamorarsi e nutrirsi, anche a costo di distruggere per sempre chi alimenta i suoi sogni.

Biglietti posto unico numerato € 28, Giovani Under 25 € 15 sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Goldoni (tel. 0586 204290) aperta il martedì e giovedì ore 10-13, il mercoledì, venerdì e sabato ore 16.30/19.30. Vendita on line su www.goldoniteatro.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*