Il Premio Rotonda torna all’Ardenza con importanti novità

La 65esima edizione si svolgerà dall'11 al 26 agosto

premio rotonda
La Pineta di Ardenza
Share

LIVORNO – Il Premio Rotonda – Premio Città di Livorno Mario Borgiotti si farà dall’11 al 26 agosto nella storica pineta di Ardenza, a occuparsi dell’organizzazione della manifestazione sarà l’Associazione Calibiza Arte Nuova guidata dalla presidente Francesca Berti. Un ritorno che ha creato anche momenti di tensione in particolare per l’esclusione dell’Associazione RoArt che da oltre venti anni, e fino allo scorso anno, ha organizzato il Premio (leggi qui l’articolo).

Quella della nuova Associazione è la prima novità della 65esima edizione, ma non è la sola, l’altra è l’abolizione dei premi in denaro. La nuova edizione del Premio Rotonda prevede infatti per i vincitori: trofei, targhe, medaglie ed esposizioni pubbliche: “Niente denaro – sostiene la presidente – perché l’intento è creare un sano antagonismo artistico”. Inoltre, in collaborazione con lo Chalet della Rotonda, saranno organizzate numerose iniziative collaterali: spettacoli musicali, presentazioni di libri, dibattiti;. È certa la presenza del Maestro Luca Alinari, artista di fama internazionale, che interverrà con le sue opere.

Ai primi classificati andranno due premi dedicati a Giovanni Fattori (per la pittura tradizionale) e Amedeo Modigliani (per la pittura contemporanea) che consisteranno in due sculture realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. I due vincitori avranno inoltre l’opportunità di esporre le loro opere all’interno della Biblioteca Bottini dell’Olio. Sono previsti premi in onore di Nedo Luschi e di Mario Borgiotti, storici fondatori del Premio Rotonda.

Il concorso è aperto a tutti, chi volesse partecipare alla manifestazione potrà recarsi presso la sede dell’Associazione in Via San Francesco, 28 a Livorno – contattando i numeri 3899463598 – 3899463687 – 3356777439 – 3405079356) o inviando la richiesta all’indirizzo premiorotonda2018@libero.it, entro il 25 giugno prossimo.

Tra i nomi dei componenti della Giuria figurano l’esperto d’arte Carlo Pepi (per il premio in onore di Amedeo Modigliani) e lo storico dell’arte Riccardo Carapelli (per il premio Giovanni Fattori).

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*