Il mondo dello sport e dello spettacolo con Paolo Brosio per il progetto Montenero-Isola di Gorgona

Tre giorni dedicati alla solidarietà e alla fede

paolo brosio
Il momento della conferenza stampa. Foto: Valeria Cappelletti
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Si chiama “Progetto Montenero-Isola della Gorgona“, è un’iniziativa benefica che coinvolge Livorno insieme a personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della fede, chef stellati, istituzioni e i detenuti del carcere dell’Isola. Artefice di questo progetto è l’associazione Olimpiadi del Cuore fondata dal giornalista Paolo Brosio che, questa mattina, in vescovado, ha presentato l’iniziativa insieme al vescovo di Livorno Simone Giusti, all’assessore ai servizi sociali Ina Dhimgjini e all’assessore allo sport Andrea Morini.

paolo brosio
Paolo Brosio. Foto: Valeria Cappelletti

Tre giorni, venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 maggio, che vedranno protagonisti l’affascinante Isola di Gorgona, sede di un carcere penitenziario tuttora attivo, e il piazzale davanti al Santuario di Montenero. Questa iniziativa ha molti fini benefici: intende raccogliere fondi per le famiglie dei detenuti poveri, per la ristrutturazione e recinzione del campo di calcio del carcere della Gorgona, a favore di alcune famiglie colpite dall’alluvione di Livorno, per i progetti della Caritas livornese, per le famiglie povere e gli emarginati, infine per il Progetto Mattone del Cuore per realizzare un Ospedale di Pronto Soccorso a Medjugorjie.

Saranno circa 600 le persone coinvolte nelle tre giornate che avranno il momento clou in sabato 26 e domenica 27 maggio. Sabato infatti, 200 ospiti selezionati partiranno da Livorno a bordo della motonave “Superba” diretta all’Isola di Gorgona, qui si terrà l’inaugurazione del campo da calcio dei detenuti, completamente ristrutturato, e a seguire la preghiera interreligiosa: “Sarà un evento unico – ha detto Brosio – tante etnie diverse, ebrei, musulmani, cristiani ortodossi, greci, che pregheranno insieme per la pace nel mondo”. Poi alle ore 12 la “Coppa della Pace“, un torneo di calcio con due gironi, quattro squadre ciascuno, composte da una rappresentanza della Polizia Penitenziaria, dei detenuti, dei Magistrati, sarà presente anche una rappresentanza delle Guardie Svizzere e della Gendarmeria del Vaticano e poi rappresentanti della Nazionale Italiana Cantanti e dell’All Star. La sera è previsto il rientro presso l’Hotel Palazzo, sede organizzativa dell’Associazione Olimpiadi del Cuore, con tutti i personaggi che commenteranno la finale di Champions League alla presenza di Mediaset Premium. “Questa sarà una giornata importante – ha proseguito Brosio – perché porteremo sull’Isola di Gorgona le reliquie della Madonna delle Lacrime Miracolose del Santuario di Siracusa e le reliquie di primo grado del polmone di San Giovanni Bosco“.

paolo brosio
Il vescovo Giusti e Brosio. Foto: Va. Cap.

Domenica 27, se il Livorno sarà promosso in serie B, lo stadio comunale di Ardenza sarà teatro della Finale della Coppa della Pace in collaborazione con il Livorno Calcio con inizio alle ore 13.30 (25 minuti a tempo + 10 minuti di intervallo). Poi alle 15 circa trasferimento al piazzale di Montenero per la Giornata della Preghiera con i Gruppi Mariani della Toscana. Si terranno preghiere, la funzione religiosa e due testimonianze (ore 15.30 e 16) di personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport. Alle 17.30 esibizione di musica sacra con l’Orchestra del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze e del coro del Maggio Musicale Fiorentino. Alle 18 Santa Messa e la sera due momenti importanti per la raccolta dei fondi: il Galà del Cuore con la Cena e la Notte del Cuore con la Festa della Musica e dalla Solidarietà, con canzoni anni 70-80 e la partecipazione dell’orchestra e di personaggi dello spettacolo (dalle ore 22.15 fino alle 01.30). La piazza di Montenero resterà chiusa a partire dalle ore 8 per permettere l’allestimento delle sedie e del palco e alle 01.30, con la fine dello spettacolo, sarà riaperta la piazza.

Alla conferenza stampa di stamani hanno preso parte anche il sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia Cosimo Ferri, il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria presidente Santi Consolo, il Provveditore Regionale dell’amministrazione penitenziaria Toscana e Umbria Antonio Fullone, il direttore della Casa Circondariale “Le Sughere” di Livorno e della Casa di reclusione di Gorgona Santina Savoca, l’ammiraglio Giuseppe Tarzia della Capitaneria di Porto di Livorno.

L’evento è stato realizzato in collaborazione e con il sostegno del Ministero dello Sport, dei Monaci Benedettini Vallombrosiani del Santuario della Madonna di Montenero, della Brigata Paracadutisti della Folgore, di Federalberghi Toscana, dell’Associazione Onlus Morosini, dell’Associazione Onlus Cure 2 Children, della Nazionale Italiana Cantanti e dell’Associazione “You4ER” per il Pronto Soccorso.

Per info e per le adesioni ai Galà: info@olimpiadidelcuore.it o 0584752757.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*