Il Lions Club Livorno presenta “Più Blu”, un progetto dedicato al mare

Un murale, convegni, mostre e un crowdfunding

Stefano Pampaloni, neopresidente Lions Club Livorno Host
Share

Pubblicato ore 16:00

LIVORNO – Un nuovo murale a tema marino, convegni, mostre, un compattatore di plastica per Livorno e il lancio di un crowdfunding. Sono solo alcune delle azioni che entreranno a far parte del calendario di Piùblu, il nuovo progetto del Lions Club Livorno Host realizzato in collaborazione con LeoClub Livorno.

“Piùblu – spiega Stefano Pampaloni, neopresidente Lions Club Livorno Host  – è un insieme di interventi pensati per sensibilizzare i cittadini al rispetto per l’ambiente, in particolar modo alla cura del nostro mare livornese. Si tratta di un progetto fortemente radicato sul territorio che, per i prossimi mesi del 2022 e del 2023, metterà al centro dell’attenzione il problema dell’inquinamento del mare attraverso numerose azioni. L’idea infatti è quella di suscitare interesse e incuriosire a tutti i livelli creando numerose operazioni collaterali e multidisciplinari il cui scopo sarà quello di informare, educare e attivare una raccolta fondi per costruire soluzioni concrete di prevenzione”.

Intanto, quel che si può anticipare è che Piùblu si articolerà in diverse azioni. La prima sarà un’azione dimostrativa: nella zona vicina al lungomare infatti un artista di caratura internazionale realizzerà un nuovo murale a tema marino, in collaborazione con Uovo alla Pop.

Seguirà un’azione educativa, che si concretizzerà in una mostra di trash art; all’esposizione saranno affiancate le buone pratiche da attuare per rispettare il mare.

Una terza operazione avrà valore informativo: verrà infatti realizzato un convegno con esperti del settore per un resoconto chiaro sullo stato di salute attuale del mare livornese a livello di coste, flora e fauna.

Infine, saranno attivate una serie di azioni concrete che riguarderanno: la pulizia delle spiagge e delle coste livornesi in collaborazione con LeoClub Livorno, l’acquisto di almeno un compattatore di plastica da installare nell’area strategica vicina al mare per prevenire e disincentivare il disperdersi dei rifiuti e l’organizzazione di una serata di beneficienza per oltre 450 persone con sfilata, special guest e musica con l’obiettivo di raccogliere fondi da dedicare al progetto.

“Non ci rivolgeremo solo ad aziende e istituzioni – racconta Pampaloni – tutti coloro che vorranno avranno modo di dare una mano al progetto grazie all’attivazione di un crowfounding online raggiungibile da cliccando qui. Il coinvolgimento di tutti, infatti, è parte integrante del nostro proposito”.

Oltre a quelle già in programma, potranno infine aggiungersi altre iniziative utili alla costante sensibilizzazione della cittadinanza. Piùblu, infatti, si pone come contenitore vivo e partecipato di idee e azioni a beneficio del mare in cui viviamo e lavoriamo.

Informazioni: sul sito del Lions Club Livorno Host oppure sulla pagina Facebook.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*