“I cuori di Silvia”, arriva il calendario 2020 per aiutare i bambini meno fortunati

L'associazione fondata in ricordo di Silvia Pierucci

i cuori di silvia
  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – La scomparsa di una persona cara è una ferita difficile da rimarginare e quando accade, spesso, si fa strada il desiderio di fare qualcosa per mantenerne vivo il ricordo, qualcosa che possa portare un po’ di felicità a chi ci sta intorno.

Con questo obiettivo è nata dieci anni fa l’associazione onlus “I cuori di Silvia“. Dieci anni fa, Silvia Pierucci, psicologa dello sport e arbitro internazionale della Federazione Italiana Scherma, ha scoperto di avere un melanoma, un terribile male che l’ha portata via, all’età di 34 anni. I familiari hanno deciso di fondare questa associazione per mantenerne vivo il ricordo.

i cuori di silvia
Il calendario

Così da dieci anni i membri dell’associazione si impegnano nell’aiutare chi è meno fortunato attraverso la realizzazione di oggetti in vendita presso la sede in via Goito 35bis. In occasione dell’arrivo del Natale, dal 6 all’8 dicembre, torna la decima edizione del mercatino natalizio “Cuori sotto il vischio” durante il quale sarà possibile acquistare il calendario 2020 dedicato alle Olimpiadi che si terranno a Tokyo la prossima estate. I fondi raccolti serviranno per portare avanti gli obiettivi di solidarietà dell’associazione.

“Il calendario – ha detto Simona Pierucci, sorella di Silvia – ritrae i bambini di amici e parenti che appartengono a varie federazioni sportive fotografati da Giulia Vanelli“. Grafica di Alessio Angeli. Il mercatino sarà anche l’occasione per acquistare regali di Natale dalle borracce ai prodotti alimentari, dalle borse ai ciondoli, con uno sguardo alla solidarietà.

i cuori di silvia
“Barocco 22”

Dodici mesi che ritraggono i sorrisi e la spensieratezza di questi piccoli, grandi atleti. “Attraverso la vendita degli oggetti che noi realizziamo – ha continuato Silvia – nel corso di questi anni abbiamo potuto donare una stanza di giochi dedicata ai piccoli pazienti di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico di Tor Vergata, un pullman per un’associazione di Genova che lavora con l’Ospedale Gaslini e lo scorso anno abbiamo raccolto una cifra molto importante per l’apertura di un pronto soccorso pediatrico presso l’ospedale di Livorno. Il nostro prossimo obiettivo è un progetto con la Stella Maris: donare una sala per lo studio delle lesioni cerebrali nei bambini da zero a 3 anni”.

Inoltre l’artista Luca Bellandi ha donato alla Onlus l’opera “Barocco 22” (serigrafia polimaterica su supporto rigido, 100×120 cm, tiratura 200 esemplari) che sarà oggetto di una lotteria finalizzata interamente alla raccolta fondi.

Il biglietto per partecipare alla lotteria è di 5 euro (offerta minima) e l’estrazione che avverrà tramite diretta sulla Pagina Facebook dell’associazione si terrà il 23 dicembre.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*