Harborea: tre giorni dedicati alla festa delle piante

Tante piante nuove e rare, degustazioni e dibattiti

harborea venerdì
La Rosa emblema di Harborea
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Giunta alla settima edizione, torna Harborea, la festa delle piante e dei giardini d’oltremare il 13, 14 e 15 ottobre. Tre giorni dedicati al meglio del giardinaggio, della botanica con oltre 90 espositori, alcuni molto giovani, selezionati e di qualità, provenienti da tutta Italia e dall’estero.

harborea
I Kokedamas

Ad Harborea quest’anno sarà possibile trovare tante novità: gli espositori di frutti esotici, le peonie, i Kokedamas cioè piante aeree senza vaso realizzate con una speciale tecnica giapponese e poi i gelati vegani, i foulard prodotti con il bambù e le scarpe vegane fatte con la canapa. Accanto a questo i visitatori troveranno le rose, divenute ormai l’emblema della manifestazione, le spezie provenienti dal Madagascar, Vietnam e Guatemala, una ricca collezione di agrumi in vaso tra cui il cedro, il cactus, le piante officinali e i frutti rossi come i lamponi, ribes, more, le ziziberacee e gli arbusti insoliti, le piante da frutto, le zucche, le orchidee, le piante da ombra e quelle acquatiche, le camelie e i ciclamini.

Organizzata dal Garden Club di Livorno in collaborazione con il Comune di Livorno, la mostra mercato si terrà come di consueto nel parco di Villa Mimbelli (via San Jacopo in Acquaviva) e quest’anno si legherà a un nobile obiettivo poiché l’intero ricavato sarà destinato ai livornesi colpiti dall’alluvione.

Ogni giornata poi avrà un tema particolare: il venerdì sarà dedicato alla rosa, il sabato a “Livorno bazar del Mediterraneo” e la domenica l’argomento sarà: “Dalla terra alla Tavola“. L’inaugurazione si terrà alla presenza delle autorità cittadine e del Garden Club il giorno 13 alle ore 15 e saranno moltissime le iniziative che accompagneranno l’esposizione delle piante: spettacoli, caffè letterari, degustazioni.

harborea
Da sinistra: Menicagli, Musetti, Belais, Baldari, Paoletti. Foto: Valeria Cappelletti

La manifestazione è stata presentata nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte Francesco Belais, assessore alla cultura, Paola Baldari, assessore al commercio, Marcella Montano Musetti, presidente del Comitato Organizzativo di Harborea, Paola Spinelli Campora, vicepresidente e curatrice del percorso espositivo e  Silvia Menicagli, curatrice del Caffè Letterario.

“Harborea – ha detto Belais – è un evento che ha valenza turistica e culturale; la presenza poi di percorsi dedicati ai più piccoli rappresenta un modo per avvicinare i giovani alla cultura del verde, del rispetto dell’ambiente, degli altri e della città”.

Tra gli eventi più interessanti segnaliamo gli spettacoli che si svolgeranno nel Teatrino all’aperto di Villa Mimbelli: il venerdì “Il piccolo Principe e la rosa” messo in scena dalla compagnia “Gli Scombinator” che presenteranno un estratto del libro di Saint-Exupéry, la conversazione tra la rosa e il bambino; il sabato “Musiche da film” con Massimo Signorini alla fisarmonica e Marco Vanni al sax (ore 12.03) e alle ore 18:30 il Quartetto di sassofoni dell’Istituto Pietro Mascagni; la domenica “Profumo di operetta“, spettacolo della Compagnia Lirica Livornese diretta da Franco Bocci (ore 12.45) e alle ore 18.30 il “Libero coro Bonamici” della Scuola di musica Bonamici.

harborea
Silvia Menicagli e la presidente Musetti. Foto: Valeria Cappelletti

I Caffè Letterari a cura di Silvia Menicagli, con il venerdì dedicato alla rosa: alle ore 16:30 “Le rose, fiori dei pittori. Dal Secolo d’Oro fiammingo all’Arte Povera” insieme ad Anna Peyron e alle ore 17:15 “Dal mercato di Fa Tee ai giardini della Senna, il viaggio in Occidente della rosa d’Oriente” con Nicoletta Campanella. Il sabato i dibattiti saranno incentrati su Livorno come porta d’Oriente, ovvero la nostra città come punto di accoglienza di prodotti provenienti da ogni parte del mondo come i datteri, il pepe, i prodotti per tingere le stoffe e i cedri. “Parleremo dei cedri canditi – ha detto Menicagli – Livorno era l’unica città in cui si producevano i cedri canditi in modo diverso da tutte le altre città europee e poi, con Alessandro Butta, vedremo come l’indaco si comporta su vari tipi di stoffe, utilizzando un apposito kit”. Mentre la domenica l’argomento dei caffè sarà “dalla terra alla tavola” con riferimento alla concimazione naturale fino alla preparazione delle verdure per adornare le tavole con Carla Benocci. Al mattino, all’interno del Caffè Letterario, verrà creato l’angolo del vivaista, dove i visitatori potranno fermarsi a chiedere consigli sulla coltivazione delle piante.

Spazio anche ai laboratori di decorazione floreale (a pagamento) che permetteranno per esempio di realizzare un piccolo omaggio floreale o un centrotavola d’autunno con bacche e fiori; saranno anche realizzate lezioni pensate per i bambini dai 5 ai 14 anni tra cui quella del maestro cestaio Roberto Bottaini che produrrà cesti di varie fogge e insegnerà ai bambini a costruire casette per gli uccellini e per gli insetti. Sempre per i più piccoli sarà aperta la Ludoteca “La Serra Incantata” che organizzerà laboratori per realizzare creazioni artistiche.

Non mancheranno poi le degustazioni di prodotti derivati dalle piante come il riso, la liquirizia, gli olii e gli aceti, la frutta secca e candita, il e il caffè, prodotti a base di rosa, le marmellate, il cioccolato con Rossano Pacelli e Paola Cattabriga. E poi spazio agli stand dedicati all’arredo da giardino e all’oggettistica. Per la prima volta saranno esposti dipinti floreali, nature morte e paesaggi campestri. Per l’occasione il Museo Fattori proporrà sconti per tutti i visitatori, così come l’Acquario.

Orari: venerdì 14.30-18.30, sabato e domenica 9.30-18.30
Biglietto: 5 euro, abbonamento 3 giorni: 10 euro. Gratuito: per i bambini fino a 14 anni, per i disabili con accompagnatori e per le scuole. Ingresso gratuito all’inaugurazione per soci Garden Club e Associazioni Botaniche.
Info: 3208887044, email: gardenclublivorno@tiscali.it

Per il programma dettagliato di venerdì clicca qui, per quello di sabato clicca qui, per quello di domenica clicca qui.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*