Giovanni Balzaretti in “Leonardo, il fanciullo curioso”: cantastoriata animata al Museo della Città

Questo pomeriggio alle ore 18

Giovanni Balzaretti
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Com’era Leonardo da Vinci da bambino? Cosa leggeva, come giocava? A queste domande cercherà di rispondere Giovanni Balzaretti di Teatro Agricolo con l’evento dal titolo “Leonardo, il fanciullo curioso” in programma questo pomeriggio alle ore 18 al Museo della Città.

L’evento rientra nel calendario di iniziative dal titolo “Intorno a Leonardo” organizzato dal Comune di Livorno in occasione della mostra “Leonardo Da Vinci. Bellezza e invenzione” che si sta svolgendo al Museo della Città (clicca qui per leggere la nostra recensione).

Il calendario è in collaborazione con Emanuele Gamba, direttore artistico del Teatro Goldoni, Federico Rovini, direttore del Conservatorio Pietro Mascagni, Chelo Zoppi, direttrice Atelier delle Arti Danza, Elena Farulli e Giorgio Monteleone di Associazione culturale Trabagai e Giovanni Balzaretti, cantastorie e mascheraio.

Giovanni Balzaretti proporrà una contastoriata animata su Leonardo da Vinci bambino. Cosa facevano i Grandi quando erano piccoli? E Leonardo? L’infanzia dei Grandi interessa e ispira. Ecco perché ci interessano le loro avventure e disavventure, scolastiche e familiari. Ecco perché piacciono ai ragazzi: fanno sperare di andar lontano.

L’iniziativa sarà replicata anche il 17 febbraio e il 16 marzo alle ore 18.

Ingresso libero.

Il prossimo evento vedrà protagonista l’Atelier delle Arti sabato 27 gennaio ore 18 con “Come una poesia”: performance di danza e canto. Concept Chelo Zoppi, con Asia Pucci e Emiliano Nigi.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*