Giornate FAI d’autunno: visite ai sotterranei della Fortezza Nuova e del Comune

L'appuntamento è domenica 18 e domenica 25 ottobre

Uno scorcio della Fortezza Nuova
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Vi siete mai recati nei sotterranei della Fortezza Nuova o in quelli del Palazzo Comunale? Ebbene se non vi è mai capitato, la delegazione Fai di Livorno organizza visite all’interno di questi due luoghi storici cittadini per le Giornate FAI d’Autunno.

L’appuntamento è domenica 18 e domenica 25 ottobre in orario continuato dalle ore 10 alle ore 18, con ultimo ingresso alle ore 17.20. Verranno formati gruppi di 15 persone, con partenze ogni 20 minuti circa, che condurranno i visitatori alla scoperta dei sotterranei.

La visita può essere prenotata sul sito del FAI ed è aperta sia agli iscritti FAI che ai non iscritti. Donazione libera per sostenere il FAI del valore minimo di 3 euro.

La visita è unica e comprende sia i sotterranei della Fortezza Nuova che il Palazzo Comunale con un’unica partenza presso la Fortezza Nuova.

Per la prima volta quest’anno il FAI (Fondo Ambiente Italiano) organizza in 400 città italiane due fine settimana ( domenica 18 e domenica 25 ottobre) dedicati alla conoscenza e alla scoperta di luoghi e bellezze del nostro paese. Un doppio appuntamento, organizzato in periodo Covid, per garantire una maggior sicurezza nelle visite guidate e non creare assembramenti.

La Fortezza Nuova è una fortificazione cinquecentesca di Livorno e rappresenta l’antico “Baluardo di San Francesco” della città pentagonale progettata da Bernardo Buontalenti e in origine inglobava anche il “Baluardo di Santa Barbera”, fino a quando non fu in parte smantellata per fare posto al secondo accrescimento del quartiere della Venezia Nuova. La visita porterà alla scoperta dei sotterranei della Fortezza Nuova, spazi solitamente inaccessibili al pubblico, ricchi di fascino e di storia, che rimandano al mito della Livorno sotterranea e della leggendaria settima galleria.

Il Palazzo Comunale, storica sede del municipio di Livorno realizzato nel 1720 su disegno di Giovanni del Fantasia, gravemente danneggiato nel terremoto del 1742, fu ricostruito nel 1745, con l’aggiunta di una monumentale doppia rampa di scale a opera di Bernardino Ciurini. Nel 1867 fu ampliato occupando i locali di una costruzione posta sul retro del medesimo edificio, nel 1919 fu inaugurata la Sala Consiliare.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*