Gino Bartali e Giorgio Nissim, il racconto di due eroi che aiutarono centinaia di ebrei

Memorie e testimonianze in un incontro al Centro Donna

LIVORNO – Proseguono fino al 31 gennaio le iniziative dedicate al Giorno della Memoria: domani 29 gennaio alle ore 17.30 nella sala del Centro Donna (Largo Strozzi, 3) si terrà l’iniziativa: “Giorgio & Gino. Ricordare cantando”, memorie e testimonianze sulla resistenza civile al nazifascismo in Toscana, in omaggio alle figure di Giorgio Nissim e Gino Bartali.

Nissim-Bartali

Questi uomini negli anni della seconda guerra mondiale e delle leggi antisemite, quando l’umanità stava sprofondando nell’abisso più nero, hanno dato un grande esempio di speranza, testimonianza, eroismo. Giorgio e Gino portando solidarietà e generosamente rischiando la propria vita, hanno salvato dalla deportazione e dalla morte centinaia di ebrei.

Intervengono all’evento Vittorio Mosseri, presidente della Comunità Ebraica di Livorno, Monica Mannucci, vicesindaco del Comune di Livorno, Maria Giovanna Papucci, presidente dell’Associazione Ippogrifo. Porterà il suo saluto un rappresentante della famiglia Bartali. Durante l’evento il pubblico potrà ascoltare i canti e le narrazioni di Piero Nissim figlio di Giorgio, che tanti concerti ha tenuto con il Nuovo Canzoniere Italiano, mentre continua tutt’oggi a comporre musiche di scena per gli spettacoli del proprio gruppo teatrale, accompagnato al pianoforte da Franco Meoli.

Ingresso libero e gratuito.

Sempre oggi, Istoreco presenta presso alla Goldonetta la proiezione riservata alle scuole del film La vita è bella (Roberto Benigni, 1997) con interventi di Catia Sonetti (Direttrice Istoreco) e Vittorio Mosseri (Presidente Comunità ebraica di Livorno). Ore 17.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*