Francesco Niccolini presenta il nuovo romanzo “Manù e Michè. Il segreto del principe”

Domani, 16 settembre, in Fortezza Vecchia

francesco niccolini
Il drammaturgo e regista Francesco Niccolini
Share

Pubblicato ore 18:00

LIVORNO – “Hanno la stessa età, Manù e Michè. Ma l’uno è il figlio del principe, l’altro il suo servo. Per loro non c’è gioco più bello che perdersi tra le vie della Grande Città: vanno in piazza, dove incontrano acrobati e accattoni, si calano nelle fogne e giocano a sfidarsi con i bambini che ci abitano. Ma una notte, il tempo dei giochi finisce. Un’oscura morte arriva a spezzare in due le loro vite. Bisogna scappare via dalla Grande Città. Nel lontano castello circondato da boschi e da streghe in cui si ritrovano a vivere, Manù e Michè stanno dentro le stesse mura, ma appartengono ormai a due mondi diversi“.

La copertina del romanzo

È la descrizione del nuovo libro di “Manù e Michè. Il segreto del principe” (Mondadori) di Francesco Niccolini autore di testi teatrali per alcuni dei più importanti attori italiani, tra cui Marco Paolini, Alessio Boni, Amanda Sandrelli, Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Niccolini racconta una storia fantastica, ricca di avventura, incentrata sul tema dell’amicizia e del coraggio.

L’autore presenterà il romanzo, fresco di stampa, domani pomeriggio, 16 settembre, alle ore 18 nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia insieme a Fabrizio Brandi e Cecilia Caleo.

La storia del romanzo è ispirata alla figura controversa di Carlo Gesualdo, principe di Venosa, una storia che parla di amicizia, di passione, di solitudine, mostrando quanto diverse e complesse possano essere le forme dell’amore.

L’autore

Francesco Niccolini, aretino, classe 1965, ha scritto molti spettacoli per l’infanzia: tra i più fortunati La grande foresta, L’universo è un materasso e Zanna Bianca. È sceneggiatore di graphic novel, album illustrati per bambini e racconti per la radio. Con Mondadori ha pubblicato anche Il lupo e la farfalla, Premio Laura Orvieto 2019. Nel 2021 ha pubblicato, oltre a “Manù e Michè”, “L’allevatore di regine” (Carthusia) e “Il messaggero delle stelle” (BeccoGiallo).

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*