“Fotografia e mondo del lavoro” a cura della Fondazione Laviosa

Dal 2 giugno fino al 1 luglio al Museo Fattori di Villa Mimbelli

fattori pittori
Villa Mimbelli sede del Museo Fattori

LIVORNO- Il Museo “Fattori” di Villa Mimbelli (via San Jacopo in Acquaviva) ospiterà dal 2 giugno fino al 1 luglio la mostra fotografica “Fotografia e mondo del lavoro. Il lavoro nel mondo della nautica: cantieri velici, circoli nautici e attività correlate” promossa dalla Fondazione Carlo Laviosa in collaborazione con il Comune di Livorno. Circa 60 scatti fotografici, realizzati da 19 fotografi, relativi ai mestieri del mare, troveranno spazio al piano terra di Villa Mimbelli in un interessante percorso che ha una valenza culturale ma anche sociologica.

La mostra infatti fa capo ad un più ampio progetto della Fondazione Laviosa  che intende, attraverso l’arte della fotografia, portare avanti un’indagine approfondita sul mondo del lavoro  e sulle risorse umane indagando sul rapporto tra lavoro e individuo, impresa e società, e in genere sul senso ultimo di un’attività economica. Ad esporre saranno i fotografi che sono stati selezionati da una apposita giuria a seguito di un concorso rivolto a fotografi dilettanti ma anche professionisti. Copiosa è stata la partecipazione di concorrenti provenienti da tutt’Italia ma anche dall’estero, dalla Tunisia e perfino dall’India. Il tema trattato è il mondo dei cantieri navali con particolare attenzione alla vela. Del resto “ Non poteva essere altrimenti” – dichiara l’art director della Fondazione Laviosa Serafino Fasulo che ha curato l’esposizione – “il mare è la grande risorsa di Livorno; i commerci e gli incontri di culture che il mare ha generato sono i pilastri portanti della città”.

Il percorso culturale entro cui la mostra si inserisce parte dunque dal mondo della nautica, ma seguiranno ulteriori edizioni con nuove tematiche sempre legate al mondo del lavoro.

Gli espositori:

Alessio Brondi: Pacitto, L’ultimo maestro d’ascia

Andrea Vadacca: Operaio sotto i riflettori

Davide Scanu: A lavoro fino a tardi

Elide Cataldo: La forma del vento – 1° premio

Federica Bertolli: Men at work

Flavio Buzzini: Ristrutturazione, manutenzione e allestimento nei cantieri nautici (Viareggio – Livorno – La Spezia)

Francesca Giari: Prima che arrivi il vento: come nasce una vela – 3° premio

Francesca Guarnieri: Bucaniere labronico

Franco Biondi: Come sempre: Vela

Giacomo Vitali: Insegnare il vento

Gian Luca Dati: Il grande violino

Gianluca Savi: Artigiani della fibra

Giovanni Lugheri: Opera viva – 2° premio

Leonardo Lorenzoni: Costruzione di imbarcazione in legno

Marco Boria: Cantieri navali di Dhaka – Bangladesh 2016 – 5° premio

Nicola Salza: Il maestro d’ascia, il suo veliero, sua figlia

Paolo Fontani: Maestro d’ascia e Il cantiere

Pier Corradin: Cantiere Azimut Benetti di Livorno – 4° premio

Simona Simoncini: Riparazione Torello – La Spezia

La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile dal martedì alla domenica in orario 10-13 e 16-19. Inaugurazione sabato 2 giugno ore 18

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*