Al Festival Santa Giulia prima esecuzione del dittico “Juliae”

Il concerto si terrà in Fortezza Vecchia

festival santa giulia
Il compositore Girolamo Deraco eseguirà prime assolute

LIVORNO – Il Festival Sanctae Juliae si avvia alla conclusione con il concerto “Juliae” in programma domani, sabato 19 maggio alle ore 21 nella Sala Canaviglia della Fortezza Vecchia, in occasione della Giornata Europea del Mare e proprio nei giorni dei Festeggiamenti della Santa Patrona della Città di Livorno.

Come lo scorso anno la Fortezza Vecchia chiuderà la serie di concerti del Festival. L’anno scorso fu rappresentata l’opera Dido and Aeneas di H. Purcell, risalente alla fine del 1600, quest’anno, invece, l’antico e il moderno si uniranno: musiche antiche miste a tecnologia. Moderni tablet saranno usati, per la prima volta, come strumenti musicali e scenici.

Verranno eseguite prime assolute di musiche scritte per l’occasione dal compositore Girolamo Deraco, artista affermato a livello internazionale, vincitore di importanti concorsi in molte nazioni e insignito di prestigiosi riconoscimenti, e dal Maestro Stefano Teani, giovane compositore lucchese, ma in attività da molti anni. Il programma prevede anche brani sacri e ispirati al mare, sia del repertorio antico, sia di quello contemporaneo. Ad accompagnare sarà il coro Libercantus di Perugia diretto dal Maestro Vladimiro Vagnetti.

Il programma si aprirà con un Omaggio al Mare: “Visione del Mare – Mare Orizzonte”, composto per l’occasione e si chiuderà con la prima esecuzione assoluta del dittico “Juliae”, formato da due nuove composizioni per Coro con Tablet, “Juliae” e “Sanctae Juliae”, ispirate alla vita della Santa.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*