Festa di Santa Giulia: il programma delle celebrazioni

Verrà allestita una processione “simbolica” lungo i fossi

Uno scorcio del quartiere Pontino al tramonto
Uno scorcio del quartiere Pontino. Foto: Valeria Cappelletti
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Domani 22 maggio ricorre la festa di Santa Giulia, patrona di Livorno, a causa dell’attuale situazione di emergenza sanitaria non si terranno festeggiamenti, tuttavia, allo scopo di omaggiare la Santa la sera di oggi, 21 maggio, verrà allestita una processione “simbolica” lungo i fossi fino al mare, che non comporti alcun assembramento di persone alla partenza, all’arrivo e in acqua. Funzioni religiose sono poi in programma domani, venerdì 22 maggio, al Santuario di Montenero e nelle parrocchie della città.

Le iniziative, organizzate dalla Diocesi di Livorno in collaborazione con l’Amministrazione comunale, sono state approvate dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunitosi nei giorni scorsi in videoconferenza e presieduto dal Prefetto di Livorno.

Oggi, 21 maggio

La partenza della processione “simbolica” di giovedì 21 maggio è prevista per le ore 21.15 dagli Scali Finocchietti. Ad aprire il corteo di barche autorizzate, guidate da un gommone della Polizia di Stato, sarà l’imbarcazione dei Vigili del Fuoco, che trasporterà le Reliquie della Santa, con a bordo il vescovo Simone Giusti e il sindaco Luca Salvetti. Seguirà l’imbarcazione della Polizia Municipale, con il Gonfalone della Città portato dalla comandante Annalisa Maritan e da un vigile in alta uniforme. A seguire un’imbarcazione della Capitaneria di Porto (Guardia Costiera) che ospiterà due operatori sanitari, per omaggiare simbolicamente la categoria per il lavoro svolto in questo periodo. Chiuderà il corteo un gommone della Guardia di Finanza.

Dopo la partenza dagli scali Finocchietti, le barche navigheranno lungo i Fossi Medicei, in direzione della Fortezza Nuova, per poi costeggiare il Pontino, il ponte sotto piazza della Repubblica, il Mercato Centrale, piazza Cavour, e concludere con l’ingresso in Darsena Vecchia e l’accosto presso l’emiciclo delll’Andana degli Anelli (durata della navigazione intorno ai 40 minuti).

Durante la traversata tutti i partecipanti indosseranno la mascherina ed i guanti e rispetteranno la distanza interpersonale di un metro.

All’arrivo, previsto per le ore 21.50 all’Andana degli Anelli, sbarcheranno prima il Sindaco e il Vescovo con le Reliquie, e via via gli equipaggi delle altre imbarcazioni. Dopo il suono delle sirene delle navi attraccate in porto, si terrà la benedizione officiata dal vescovo Giusti.

Sia alla partenza, sia durante il percorso lungo i canali, sia all’arrivo, vige assoluto divieto di assembramenti, pena sanzioni amministrative. Sarà possibile seguire l’iniziativa in diretta televisiva, a partire dalle ore 21.15 sull’emittente locale Telegranducato.

Al termine della cerimonia le Reliquie, in forma strettamente privata, saranno portate al Santuario di Montenero, scortate da agenti motociclisti della Polizia Municipale.

22 maggio

Alle ore 10 al Santuario di Montenero, messa solenne celebrata dal Vescovo Simone Giusti con il clero della diocesi e la deputazione di Santa Giulia. Per motivi legati all’emergenza sanitaria, la cerimonia si terrà sul piazzale–sagrato del Santuario (in caso di pioggia nell’Aula Mariana).

Nel pomeriggio ogni singola parrocchia cittadina celebrerà per i propri fedeli la Santa Messa Patronale.

Alle ore 19 in diretta televisiva su Granducato, messa celebrata dal vescovo Giusti all’interno del Santuario di Montenero. Sarà presente il sindaco Salvetti.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*