Fattori e Modigliani, un incontro a Villa Mimbelli tra musica e poesia

Evento organizzato dal Comitato livornese per il Risorgimento

villa mimbelli torna a splendere dopo il restauro
La facciata principale di Villa Mimbelli. Foto: Va.Ca.
Share

LIVORNO – “Il Modigliani di Livorno ed il Modigliani di Parigi: un centenario di antitesi?” è il titolo dell’ultimo evento organizzato dal Comitato livornese per il Risorgimento. L’appuntamento è oggi, venerdì 14 febbraio alle ore 16.30, nella Sala degli Specchi del Museo Civico Fattori di Villa Mimbelli.

L’evento si concluderà in musica e in poesia, con una inedita romanza per Jeanne dal titolo “Ultimi giorni a Parigi: Jeanne e Amedeo dal Père Lachaise alle ali della legenda” e con il testo poetico in francese di Pier Fernando Giorgetti dal titolo “Jeanne: la dernière élegie. Entre mort et légende” musicato dal Maestro Massimo Signorini, che lo eseguirà alla fisarmonica, accompagnato dalla voce della soprano Barbara Luccini.

Nel corso del ciclo di eventi promossi dal Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali, la vicenda umana e artistica di Modigliani, proprio perché sviluppatasi sotto la guida di Fattori, è stata ricostruita dando voce al Museo stesso, inteso come unità delle Arti – pittura, narrazione, poesia e musica – e come privilegiato punto di osservazione italiano ed europeo per una “filosofia dell’arte”. Il legame fra Livorno, Fattori e Modigliani è stato pertanto rivissuto in un intreccio di alta intensità emotiva di contributi narrativi, poetici e musicali, assolutamente inediti e miranti all’individuazione di fondamentali relazioni – spesso, sotto alcuni aspetti determinanti, assai poco percepite, né esaminate – con le grandi figure dell’arte e della cultura europea nel XX secolo.

L’ingresso è libero.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*