Esposizione di Antonio Vinciguerra per celebrare il 25 aprile

A Palazzo Granducale dal 23 aprile al 30 maggio

Il Maestro Antonio Vinciguerra
Share

Pubblicato ore 17:28

LIVORNO – È la memoria il filo rosso che unisce le quattro tele e la scultura che il Maestro Antonio Vinciguerra esporrà da domani, 23 aprile, dalle ore 12 a Palazzo Granducale per celebrare il 25 aprile, giorno della Liberazione dalla dittatura fascista.

L’opera “Senza catene”

L’artista si era confrontato con il tema della Resistenza già nel 2007, realizzando il monumento alle “Medaglie d’oro del territorio livornese” a pochi passi da Palazzo Granducale, stavolta punta sulle memorie, poiché ognuno coltiva la propria, e lo dimostra anche il 25 aprile e il ricordo della Liberazione, che si presta ancora oggi a interpretazioni diverse.

Tra le opere in esposizione, la tela “Senza catene“, un’opera iconica, realizzata a seguito delle proteste scatenate in seguito all’omicidio in U.S.A. dell’afroamericano George Floyd e che hanno dato vita al movimento “Black Lives Matter“. L’opera è una risposta di Vinciguerra al dibattito talvolta anche violento, che ha visto mettere in discussione i monumenti celebrativi in molti paesi del mondo, fra cui i Quattro Mori di Livorno. Vinciguerra ha reso il monumento in maniera impersonale, adoperando una stampa in digitale, dove alla pittura è demandato invece il compito di evocare quelle inquietanti ombre che dipartono dal monumento, testimoniando ancora una volta che la memoria rimane un campo di battaglia vivo.

L’esposizione rimarrà a Palazzo Granducale fino al 30 maggio.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*