Escursione nella riserva e nell’antico borgo di Castelvecchio

Sarà anche possibile incontrare animali selvatici

Share

Pubblicato ore 07.00

LIVORNO – Una lunga camminata tra boschi di caducifoglie e di aceri attraverso la Riserva di Castelvecchio. Un’occasione imperdibile per chi ama la natura e le belle camminate. Domani, 30 gennaio, alle ore 9 l’Associazione Selvatica, con la guida ambientale escursionista Dario Canaccini, organizza questa escursione

Il viaggio partirà dal sentiero dal parcheggio Nord della Riserva e subito i partecipanti si addentreranno nel bosco pieno di colori autunnali. L’andata sarà a passo spedito (quindi raccomandata la puntualità) per poter raggiungere l’antico borgo di Castelvecchio, una città medievale molto ben conservata e disabitata dentro il bosco. Castelvecchio è situato su una collina circondata da valli a picco dentro le quali è possibile trovare un microclima freddo dove resistono relitti glaciali come l’albero del Tasso. A quel punto sarà possibile ammirare le rovine del paese medievale.

Dopo la visita, pranzo a sacco e stavolta, a passo lento, per sentieri non troppo difficili per chiudere l’anello fra doline carsiche particolarissime e terre rosse, essendo su un terreno calcareo che ricorda i paesaggi del nord est italiano. Si consiglia durante il ritorno di fare silenzio, l’incontro con animali selvatici non è affatto raro.

Informazioni e costi

Partenza: ore 9:00 al Parcheggio di Pian di Sala della Riserva di Castelvecchio, poco prima del B&B Antico Casale.
Se qualcuno avesse intenzioni di trovarsi prima contatti la guida Dario Canaccini o lo scriva nelle note al momento della prenotazione. Prenotazioni e informazioni sul sito di Associazione Selvatica.
Ritorno: ore 16:30 circa
Lunghezza percorso: 14,0 km circa
Salita complessiva: 450 m circa
Durata senza pause: 4 h 30” circa
Costo: €15 a persona (€12 soci Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000.)
Pranzo al sacco (consigliata anche una piccola merenda da fare a metà mattina, come un frutto, frutta secca, cioccolato fondente…)
Abbigliamento necessario: Scarpe da Trekking, pantaloni lunghi, abbigliamento “a cipolla”

Note: percorso più lungo del solito ma che non presenta particolari difficoltà.
Per questa escursione non portare cani al seguito per non arrecare disturbo alla fauna selvatica e per tutelare i cani da possibili incontri coi cinghiali. Per lo stesso motivo, durante il possibile incontro con fauna selvatica, sarà obbligatorio restare in silenzio, evitando schiamazzi e mantenendo la giusta distanza di sicurezza.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*