“Eroica” di Beethoven chiude la stagione sinfonica al Goldoni

Sul palco i talentuosi Erina Yashima e Stefan Milenkovich

Erina Yashima. Foto: Todd Rosenberg
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Sarà una chiusura sorprendente quella della stagione sinfonica del Teatro Goldoni. Sul palco questa sera, 12 maggio, l’Orchestra della Toscana impegnata in un programma che prevede l’esecuzione di uno dei capisaldi del repertorio sinfonico come la celebre Sinfonia n. 3 op. “Eroica” di Beethoven.

Protagonisti due tra i più talentuosi arsisti del momento a livello internazionale: la bacchetta tedesca di origini giapponesi Erina Yashima, 36 anni, allieva di Riccardo Muti, con una carriera in ascesa e Stefan Milenkovich nato a Belgrado (ma di origini italiane dal lato materno) 45 anni fa, un vero enfant prodige del violino, invitato a suonare davanti ai grandi della Terra e nominato artista serbo del secolo.

Stefan-Milenkovich: Foto: Neboj+ía-Babi-ç

L’Eroica

La Sinfonia, composta tra il 1802 e il 1804, fu inizialmente dedicata da Beethoven a Napoleone. Fin dall’inizio pervasa da un’energia imponente che tutt’oggi impressiona l’ascoltatore: ma il nome del primo Console della Repubblica francese finì cancellato sul frontespizio della partitura autografa dal compositore dopo che seppe che si era fatto incoronare imperatore (stando al suo amico e biografo Ferdinand Ries, saputa la notizia esclamò in preda all’ira “Anch’egli non è altro che un uomo comune. Ora calpesterà tutti i diritti dell’uomo e asseconderà solo la sua ambizione; si collocherà più in alto di tutti gli altri, diventerà un tiranno!”).

Il programma

In apertura Yashima dirigerà il Concerto per violino e orchestra op.26 del compositore tedesco Max Bruch, opera popolare di rara felicità melodica e prediletta dai violinisti. Ne sarà solista Stefan Milenkovich, acclamatissimo dal pubblico internazionale, personalità dell’anno. Il suo talento lo porta, a soli 6 anni, a fare la sua prima apparizione da solista in un’orchestra. A 8 il suo primo concerto nella città natale di Belgrado, il primo di una lunga serie in tutto il mondo. A 10 anni, suona per il presidente Ronald Reagan in un concerto natalizio a Washington, a 11 anni per il presidente Michail Gorbačëv e l’anno seguente per Papa Giovanni Paolo II. A soli 16 anni festeggia il suo millesimo concerto. Si è esibito con la band rock Gorillaz, in uno dei luoghi più famosi del mondo, l’Apollo Theatre ad Harlem, New York: una performance acclamata dalla critica e presentata in diretta su MTV. È ospite frequente di trasmissioni tv e radio, profondamente impegnato in cause umanitarie.

Biglietti

Biglietti disponibili presso il botteghino del Goldoni il martedì e giovedì ore 10/13, mercoledì, venerdì e sabato ore 16.30/19.30 ed online su www.goldoniteatro.it e www.ticketone.it; prezzi: € 10 platea, € 5 under 25. Si ricorda che per accedere in Teatro è necessario indossare la mascherina ffp2.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*