Doppio appuntamento con la rassegna letteraria “Leggermente”

Protagonisti Davide Morosinotto e Simone Innocenti

Da sn: Simone Innocenti e Davide Morosinotto
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Doppio appuntamento questo pomeriggio, 15 luglio, a Villa Fabbricotti per “Leggermente”.

Per la sezione bambini, Davide Morosinotto (ore 18) nell’area esterna della Biblioteca dei Ragazzi, presenterà il suo libro “Temporali“. Morosinotto è vincitore del Premio Strega ragazzi e ragazze 2021. Con l’autore dialogheranno l’assessore al sociale Andrea Raspanti e Cecilia Caleo, bibliotecaria alla biblioteca dei Bottini dell’Olio di Livorno specializzata in letteratura per l’infanzia e per l’adolescenza.

Alle 19 sarà la volta di Simone Innocenti con il suo ultimo libro “L’anno capovolto“, una storia ambientata in Toscana.

Innocenti, giornalista fiorentino, si occupa di cronaca nera e giudiziaria, ma è un divoratore di libri e collabora con La Lettura. “Se ti piace mangiare poi provi anche a cucinare”: paragone calzante con cui Simone Innocenti sintetizza il percorso che lo ha portato a scrivere libri. “L’anno capovolto” è la sua quarta opera, uscita a fine giugno per Blu Atlantide e: “Ambientata – spiega l’autore – tra Marina di Massa, Carrara, con punte spezzine e versiliesi”.

In una sfarzosa villa sul mare toscano, accolti dal ricco Giulio e dalla sua affascinante moglie Francesca, sfilano uno a uno gli amici di una vita per celebrare insieme l’ultima notte dell’anno. Negli anni che sono passati sono nate storie di affetto e di amore, di invidia, di soldi, di desiderio e di segreti nascosti, che improvvisamente adesso, in questa occasione di festa nella quale ognuno è ciò che dice di essere e mai chi realmente è, stanno per rivelarsi. Tutti i personaggi – raccontati in modo magistrale con una lingua allo stesso tempo aspra e sporca e reminiscente di echi della grande narrativa di Delfini, Pea e Coccioli – si muovono attratti inesorabilmente verso un punto di arrivo in cui realtà e finzione finalmente non saranno più due facce della stessa medaglia.

A introdurre l’incontro con Simone Innocenti sarà Michele Cecchini, autore e insegnante lucchese che vive a Livorno.

L’autore

Simone Innocenti è nato a Montelupo Fiorentino nel 1974, ha scritto Vani d’ombra (Voland) e la guida letteraria Firenze Mare (Perrone), dopo aver esordito con Puntazza (Erudita). Suoi racconti sono apparsi in varie antologie e sulla Gazzetta di Parma. Attualmente lavora al Corriere Fiorentino, dorso regionale del Corriere della Sera, e collabora con La Lettura.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*