Donne che salvano il mondo: presentato il saggio di Francesca Fiorentin e Paolo Lago

Dedicato alla fantascienza italiana contemporanea

Paolo Lago e Francesca Fiorentin. Foto: Glauco Fallani
Share

Pubblicato ore 12:00

  • foto e articolo di Glauco Fallani

LIVORNO – Di fronte a un pubblico accorso numeroso è stato brillantemente presentato nei giorni scorsi, nei locali della Libreria Feltrinelli il saggio “Salvatrici del mondo-personaggi femminili nella fantascienza italiana contemporanea“, redatto da Francesca Fiorentin e Paolo Lago.

Nel testo si analizzano alcuni romanzi e film italiani contemporanei (da “Proletkult” del collettivo di scrittori bolognesi Wu Ming a “Lo chiamavano Jeeg robot” di Gabriele Mainetti) secondo uno sguardo critico ecologista e femminista vicini al genere della fantascienza.

In particolare ci si è concentrati sui comportamenti dei personaggi femminili che in essi sono presenti. Sono, infatti, proprio i personaggi femminili, all’interno di narrazioni distopiche o post-apocalittiche, a ribellarsi ai diversi sfruttamenti messi in atto dal potere e ad essere più vicine alla natura che subisce distruzioni e devastazioni.

Francesca Fiorentin è poetessa e critica letteraria, ha al suo attivo numerose pubblicazioni di raccolte poetiche. Paolo Lago è docente di materie letterarie, critico letterario e cinematografico e redattore della rivista “Carmilla online”.

© Vietata la riproduzione