Deep Festival, seconda serata con “Cajka7050” di Alice Bachi

A seguire il documentario Mr Gaga dedicato a Ohad Naharin

donna terra
Alice Bachi in "Cajka 7050"

LIVORNO – Sarà uno spettacolo dedicato alla prima donna che venne spedita nello spazio ad aprire la seconda serata a ingresso gratuito del Deep Festival in Fortezza Vecchia. Alle ore 20 nella Sala Cannoniera andà in scena CAJKA 7050 di Alice Bachi, regia di Alessandro Brucioni, una produzione mo-wan teatro e hangar produzioni in co-produzione con il NTC e in collaborazione con Scenari di Quartiere.

È il racconto di Valentina, donna forte e singolare, immersa in uno dei più profondi e contraddittori regimi del novecento, che viene spedita nello spazio, un territorio sconosciuto e imprevedibile di cui non si aveva alcuna “esperienza”. La missione Vostok 6 fu un successo e la giovane Valentina decollò nell’Olimpo della Russia comunista. Anche lei sfilò nella Piazza Rossa come Gagarin e venne riconosciuta come un modello per le donne sovietiche, una donna simbolo dell’emancipazione femminile, un vanto per l’Unione Sovietica nei confronti dell’Occidente: una lavoratrice, orfana, operaia, paracadutista, politicamente impegnata, una ragazza di 25 anni che si mette al servizio della collettività per il progresso scientifico dell’umanità.

Alle 21.30 il Festival prosegue con il documentario Mr Gaga scritto e diretto da Tomer Heymann creato in collaborazione con Festival dei Popoli di Firenze. Mr. Gaga racconta la storia di Ohad Naharin celebre coreografo israeliano, inventore del movimento Gaga che si caratterizza per semplicità del movimento, flusso dell’improvvisazione, danza emozionale. Il documentario narra la storia del coreografo dai suoi primi passi fino alle collaborazioni internazionali con Martha Graham e Maurice Béjart.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*