Deep Festival con Ottavia Piccolo, Paolo Hendel e Virgilio Sieni

Tantissimi ospiti tra musica, danza, letteratura e teatro

deep festival in fortezza vecchia
Ospiti del Deep Festival anche Marco Marzocca e Leonardo Fiaschi

LIVORNO – Sette giorni dedicati alla musica, al teatro, alla danza, alla letteratura, sette giorni immersi nelle profondità della cultura, torna con la seconda edizione “Deep Festival” in Fortezza Vecchia dal 22 al 27 luglio.

Saranno 21 gli spettacoli che si terranno nella suggestiva fortificazione livornese e 6 presentazioni di libri, sì perché quest’anno il Festival accoglie in Fortezza anche la manifestazione Eden che gli anni passati si teneva alla Terrazza Mascagni. Di seguito gli eventi principali, in attesa di offrirvi il programma completo.

Anteprima

L’11 luglio anteprima del Festival con Elio Germano e Teho Teardo che porteranno in scena “Viaggio al termine della notte” di Louis-Ferdinand Céline ore 21.30.

È il racconto di un giovane anarchico che ha vissuto le esperienze più drammatiche: dagli orrori della Grande Guerra alla New York affollata, dalla catena di montaggio della Ford fino alla periferia parigina. Un libro che riassume in sostanza tutto il male e la disperazione del Novecento. Sul palco una versione completamente rinnovata nelle musiche e nei testi, Teardo ripercorre musicalmente alcuni frammenti del “Viaggio” restituendo, in una partitura inedita, la disperazione grottesca di questo capolavoro di scrittura che ritrova nuove dinamiche espressive nella combinazione di archi, chitarra e live electronics. La scenografia è quasi inesistente. Il palco, scarno e immerso nel buio, lascia spazio al racconto di Elio Germano. la chitarra di Teho Teardo ci saranno Laura Bisceglia al violoncello, Ambra Chiara Michelangeli alla viola ed Elena De Stabile al violino.

Biglietti acquistabili online.

Aspettare… ma chi?

Dopodiché il 22 luglio ad aprire ufficialmente il Festival (con replica il 23 luglio) saranno Fabrizio Brandi e Michele Crestacci in “Santo e Jonny“, regia Alessandro Brucioni e Andrea Raspanti, produzione mo-wan teatro. Ore: 19.
Due uomini in riva al mare. Aspettano che arrivi Lui. Nell’attesa si raccontano le loro speranze, le illusioni, le loro fragilità. Nell’illusione del cambiamento sono destinati a ripetere le loro stanche abitudini quotidiane. Un racconto tragicomico, una storia tra sogno e realtà che narra anche la mancanza di prospettive, la ricerca di un senso.

Biglietti acquistabili online.

Toscanacci

Il 22 luglio andrà in scena anche un trio di comici toscani che faranno ridere il pubblico della Fortezza. Con “Toscanacci” alle ore 22.30 con Paolo Hendel, Riccardo Goretti e Andrea Kaemmerle. Evento Cult di Guascone Teatro.

Biglietti acquistabili online.

Cos’hai da guardare

Bobo Rondelli presenterà il suo libro  “Cos’hai da guardare” (in libreria dal 23 luglio) nel quale racconta la sua vita, sua madre, la città che lo ha visto crescere, le donne, la solitudine, l’alcol e la droga, la sua formazione musicale. Ore 20. Presenta: Eva Giovannini (Giornalista Rai).

Spazio alla danza

Protagonista del 24 luglio sarà Virgilio Sieni con “Di fronte agli occhi degli altri” coreografia e intepretazione di Sieni, musica eseguita dal vivo Naomi Berrill (violoncello). Appuntamento alle ore 21.

Felice Cavallotti e omaggio a Dalla

Il 25 luglio sul palco della Fortezza Vecchia salirà Michele Crestacci con “Felice”: ritratto di un ragazzino che diventa uomo e di un mercato che cambia, di un mondo che scompare e di una umanità che resiste. La storia del mercato come paradigma della storia umana. un parallelo tra i cambiamenti del commercio e di una comunità. Tra storie di amore e tradimenti, crudeli e ostinate concorrenze commerciali si snoda la vicenda sullo sfondo di una immensa piazza dove risuonano le voci dei mercanti e del popolo. La piazza intitolata a Felice Cavallotti, la piazza dove si svolge il più importante e storico mercato di Livorno (un Ballarò livornese) è la metafora di una società dove convivono violenza e solidarietà, dove si ritrovano affamati, ricchi consumatori e turisti smarriti, dove si svolgono tutti i rituali del commercio e della convivenza civile, sociale e culturale. Ore 22.

Biglietti acquistabili online.

Sempre il 25 luglio alle ore 22, quattro artisti, provenienti da percorsi e strade diverse, si incontrano per omaggiare le canzoni, l’ironia e la poesia di Lucio Dalla, loro sono: Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli e Gio Mannucci.

Biglietti acquistabili online.

Fiaschi-Marzocca

La coppia Leonardo Fiaschi e Marco Marzocca presentano “I’m italian style” il 26 luglio ore 22, l’imitatore livornese canterà alcune delle più famose canzoni italiane, ma sarà via via interrotto da una serie di personaggi, tutti interpretati da Marco Marzocca.

Biglietti acquistabili online.

Nessuna regia, nessuna prova per Ottavia Piccolo

A chiudere il Deep Festival sarà Ottavia Piccolo il 27 luglio ore 22 che porterà in scena “White Rabbit Red Rabbit“. È un esperimento sociale, l’attrice o l’attore che lo interpreta per un’unica volta, senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo già sul palco e ne condivide il contenuto con il pubblico. Una sedia, un tavolo, due bicchieri, gli orpelli concessi. Il qui e ora nella sua massima espressione. Ci sono delle regole da rispettare per chi accetta la sfida: chi decide di portarlo sulla scena non può averlo visto prima. Il testo teatrale è stato scritto dall’iraniano Nassim Soleimanpour nel 2010.

Biglietti acquistabili online.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*