Danza e poesia celebrano Leonardo da Vinci con Atelier delle Arti

La performance con Asia Pucci ed Emiliano Nigi sarà al Museo della Città

Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Torna la rassegna dl titolo “Intorno a Leonardo” che propone una serie di iniziative collaterali alla mostra sul Genio di Vinci che si sta svolgendo al Museo della Città.

Il mese di febbraio parte con la danza contemporanea, questo pomeriggio, 10 febbraio alle ore 18, i luoghi che ospitano la mostra di Leonardo, accoglieranno la performance di danza e canto di Collettivo_A “Come una poesia” con Asia Pucci ed Emiliano Nigi, concept di Chelo Zoppi. In replica anche il 23 marzo.

“L’Uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci inizia la sua danza, e come in una poesia, il gesto perde la sua funzione per diventare bellezza. Tutto accade nel momento: si serrano i gesti e volano verso il canto. Il corpo incontra la voce, la voce che esce dal corpo, il corpo che risuona nelle viscere e nelle articolazioni, il suono muove lo spazio e lo spazio accoglie il corpo; l’incontro, la magia, l’incanto, la forza dell’istante che apre radure e spiragli luminosi”.

La performance si svolge nelle sale espositive del Museo, per accedere è dunque necessario acquistare il biglietto per la mostra “Leonardo da Vinci. Bellezza e invenzione”.

Visite guidate

Ogni sabato e domenica alle ore 17 sono inoltre in programma le visite guidate a partenza garantita a cura delle cooperative Itinera, Agave e CoopCulture, per cui si consiglia la prenotazione anticipata ai recapiti in calce.

Ricordiamo infine che è ancora possibile prenotarsi per le date di marzo delle visite guidate per adulti e bambini L’incredibile universo di Leonardo da Vinci (domenica 3, 17 e 24 marzo, sempre alle ore 11.00).

Prossimo appuntamento

Sarà con Giovanni Balzaretti e il suo Teatro Agricolo sabato 17 febbraio sempre alle ore 18 con “Leonardo, il fanciullo curioso”: cantastoriata dedicata al piccolo Leonardo da Vinci.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*