Da Thisintegra presentazione del documentario su Alba Meloni, staffetta partigiana

Interverrà l'autrice, Nadia Pizzuti

Share

Pubblicato ore 16:00

LIVORNO – Alba Meloni è stata una staffetta partigiana che da giovanissima ha partecipato alla Resistenza a Roma con il nome di battaglia di Stella. Dopo la Liberazione divenne funzionaria del Pci e gli ultimi 30 anni della sua vita li ha trascorsi a Testaccio, dove rimane una figura molto popolare.

Ad Alba Meloni è dedicato un documentario realizzato da Nadia Pizzuti che verrà presentato domani, 28 aprile alle ore 18 da ThisIntegra (via Ganucci 3) in occasione della Festa della Liberazione. Sarà presente l’autrice del documentario.

A organizzare l’iniziativa sono l’Associazione Evelina De Magistris, con l’ANPI Livorno e l’ANPPIA Livorno.

Trama

Un appartamento sul Lungotevere Testaccio, nel centro di Roma. Stella ha vissuto qui fino alla morte, ora vi abita l’autrice del documentario. Stella è il nome di battaglia di Alba Meloni, una staffetta partigiana che da giovanissima partecipò alla Resistenza nella capitale. Dopo la Liberazione divenne funzionaria del Pci e gli ultimi 30 anni della sua vita li ha trascorsi a Testaccio, dove rimane una figura molto popolare. La cineasta si mette sulle sue tracce, dialoga con lei, raccoglie ricordi, afferra lembi del suo quotidiano e delle sue esperienze, in casa, nel rione e nelle strade di Roma dove la ragazza trasportava armi in una borsa di paglia e seminava chiodi per bloccare i camion tedeschi. Nel corso di questo viaggio nel tempo e nella città la voce di Alba/Stella s’intreccia con altre voci per restituire momenti importanti della nostra Storia collettiva.

L’autrice

Nadia Pizzuti, romana, ha studiato scienze politiche e cinema ed è stata corrispondente dell’agenzia ANSA a Teheran, un’esperienza da cui ha tratto ispirazione per due libri. È autrice o coautrice di alcuni cortometraggi, tra cui “Carte false” e “Vicine di casa”, dedicato alle donne della ex Jugoslavia. Nel 2011 ha organizzato una rassegna sulle pioniere del cinema alla Casa delle donne di Roma, poi portata in altre sedi e all’estero. L’anno successivo ha girato il documentario “Amica nostra Angela”, dedicato alla filosofa femminista napoletana Angela Putino, e nel 2015 ha realizzato il documentario “Lina Mangiacapre Artista del femminismo”, su un’altra storica protagonista della scena politica e culturale napoletana.

Al termine, sarà possibile trattenersi a cena, per sostenere il progetto di integrazione Thisintegra. È consigliabile prenotare al 3755982352.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*