“Da Spagnoli a Staccioli”, visita guidata della Cooperativa Agave

Un itinerario che si snoderà tra piazza Attias e piazza Cavour

La scultura di Staccioli posta in piazza Cavour. Foto: Glauco Fallani
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Torna l’appuntamento con Agave Racconta: domani, 20 maggio, alle ore 16, si terrà l’imperdibile visita guidata “Da Spagnoli a Staccioli”, per l’occasione sarà presente anche l’artista di fama internazionale Paolo Staccioli.

La Cooperativa Agave proporrà un itinerario a piedi della durata di 2 ore circa che si snoderà tra piazza Attias e piazza Cavour con la visione della grande e chiacchierata A di Renato Spagnoli, ma anche delle opere di Fabrizio Breschi, Giulio Guiggi, lo scultore peruviano Joaquin Roca Rey e le opere di Paolo Staccioli, temporaneamente esposte nella mostra presso la sede di rappresentanza della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci. La seconda parte della visita sarà infatti dedicata alla mostra, per osservare da vicino la produzione di uno degli artisti toscani contemporanei più celebri, abile nella lavorazione della ceramica e del bronzo.

Spesso viviamo le nostre città distrattamente, senza dedicare neanche uno sguardo a ciò che ci circonda, eppure alla stregua di un museo, piazze e strade esibiscono installazioni, sculture, bronzi, ceramiche, di artisti celebrati locali o internazionali. Opere che nel migliore dei casi sono viste come mero arredo urbano, ma che contengono in realtà un grande interesse artistico, messaggi e significati. Questa visita guidata sarà occasione di avvicinamento ai molteplici intenti dell’arte contemporanea spesso trattata con diffidenza o indifferenza.

L’itinerario sarà condotto da una guida abilitata.
Il prezzo della visita è di 10 €.
Luogo di incontro presso la grande A di Renato Spagnoli in Piazza Attias.
Costo 10 euro, 6 euro per i bambini dai 4 ai 15 anni, e gratuito per i più piccoli.
Per prenotazioni scrivere a didattica@agaveservizi.it oppure chiamare o lasciare un messaggio WhatsApp al 3395997513.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*